zuppa di lenticchie indiana

fotografie di Alesandro Arnaboldi

fotografie di Alesandro Arnaboldi

Qualche settimana fa mio marito mi ha fatto vedere il programma di un corso completo di blogging. Farlo tutto, ed entrambi, era un po’ eccessivo per diversi motivi, non da meno per problemi di tempo e di costo. Così abbiamo scelto i due che più ci interessavano e li abbiamo seguiti. Ovviamente lui e’ stato attratto da un corso inerente la fotografia, io da quello di scrittura e webmarketing. Nella vita c’è sempre da imparare e seguire questi corsi mi è molto utile per capire come gestire al meglio il blog.
Sabato era il mio turno e sono stata al corso, organizzato da Open e presentato da Anna Prandoni, direttore di “La Cucina Italiana“. Ho scelto questo corso anche perché c’era lei. Me la aspettavo austera, forse un po’ distante, vista la sua competenza e il ruolo che ricopre. Tutt’altro, una persona meravigliosa, comunicativa e solare con tanta energia positiva e voglia di raccontare. Disponibile, gentile e molto loquace. Stupefacente e accattivante. Pendevo affascinata dalla sue labbra per cercare di apprendere il più possibile. In quello che raccontava mi riconoscevo e alcuni suoi suggerimenti mi sono resa conto che già li metto in atto… sono sulla buona strada. Ho avuto la possibilità di conoscere nuovi amici, altri blogger e non, ed è stato un pomeriggio molto piacevole e costruttivo. Al termine sono corsa in stazione per raggiungere i miei ometti che mi aspettavano a Lecco. L’obbiettivo era provare un nuovo ristorante indiano, il Masala, di cui avevamo sentito parlare molto e con giudizi positivi. Da vegana, nella cucina indiana trovo diverse possibilità, molte delle quali mi piacciono da matti. Ho assaggiato con interesse e attenzione tutte le portate, per capire i singoli ingredienti. Ho provato a rifare a casa la zuppa di lenticchie al limone e zenzero, che ho servito a temperatura ambiente. Delicatamente pungente e aromatica. Credo che nella ricetta originale ci siano anche le patate che ho omesso. Le spezie le ho aggiunte di volta in volta aggiustando di sapore fino a trovare la combinazione che mi piaceva. Non avendo trovato le lenticchie gialle ho ripiegato su quelle rosse. Devo assolutamente trovare le lenticchie gialle per rifare la ricetta ancora più simile a quella che ho mangiato al ristorante.

Ingredienti per 2 persone:
100 gr di lenticchie rosse
1 scalogno piccolo
un pezzetto di zenzero
mezzo limone
la punta di un cucchiaino di cumino
coriandolo
una bacca di pimento
pepe di Sichuan
sale rosa  e olio evo
Procedimento:
in una casseruola capace mettere a soffriggere lo scalogno,  tagliato finemente, con un filo d’olio. aggiungere due cucchiai di acqua per evitare che si bruci. Aggiungere le lenticchie, sciaquate, e far insaporire. Coprire con acqua e versare il succo di mezzo limone e le fettine di zezenro tagliate finemente. Tenere la fiamma dolce e mescolare di tanto in tanto per evitare che le lenticchie si attacchino sul fondo. Durante la cottura aggiungengere la bacca di pimento, una grattuggiata di coriandolo e i semi di cumino. Dopo 25 minuti spegnere il fuoco e lasciare raffreddare. Servire a temperatura ambiente o tiepida.
Buon appetito!
Tempi di preparazione:
25 minuti circa
Con questo post partecipo al Linky party di Alex
Linky Party C'e' Crisi
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *