Vellutata di cardi con crumble di nocciole

Fotografia di Alessandro Arnaboldi

Fotografia di www

Con queste giornate uggiose mi viene voglia di qualcosa di confortante.
Ci siamo ritrovati tutti insieme a cena e, un po’ infreddoliti, ho proposto una vellutata di cardi. I cardi hanno un sapore particolare che ricorda il carciofo. Sono i primi della stagione, sodi e molto saporiti. L’unico neo dei cardi e’ la lunga preparazione. Bisogna mettere in conto la minuziosa pulizia da tutti i filamenti esterni più legnosi e pungenti.
Al cremoso della vellutata ho contrapposto una nota croccante preparando un semplice crumble di nocciole.
Ingredienti per 4 persone:
1,5 kg di cardi puliti (un po’ più di 2 kg di prodotto)
3 patate
2 scalogni
1 cucchiaio di brodo vegetale (io quello biologico di Bioexpress)
100 gr di panna da cucina
50 gr di farina di nocciole
1 cucchiaio di farina di orzo
1 cucchiaio di burro o margarina
qualche ago di rosmarino
qualche nocciola
Olio evo, sale e pepe
Preparazione:
Pulire e tagliare gli scalogni e le patate. Tagliare a pezzi i cardi puliti tenuti in acqua acidula per una decina di minuti. In una capiente pentola mettere ad appassire gli scalogni e appena morbidi, aggiungere i cardi e le patate. Far soffriggere lo scalogno e poi aggiungere acqua calda fino a coprire tutte le verdure. Condire con un cucchiaio di brodo vegetale stemperandolo nell’acqua. Abbassare la fiamma e far cuocere per almeno 45 minuti aggiungendo eventualmente l’acqua, se dovesse evaporare troppo. Nel frattempo, in una ciotola lavorare la farina di nocciole con la farina d’orzo, burro, aghi di rosmarino spezzettati e un pizzico di sale. Amalgamare e formare delle briciole da cuocere in forno caldo a 180 gradi per 15 minuti circa. Devono dorarsi e diventare croccanti. Aggiustare la vellutata di sale e pepe e frullare con un robot ad immersione fino a raggiungere una consistenza cremosa. Amalgamare con panna da cucina e mettere in ciotole monoporzione  da servizio. Condire con un filo d’olio evo a crudo e spargere in superficie il crumble. Aggiungere qualche nocciola frantuma e servire ben caldo.
Buon appetito!
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *