vellutata di baccelli e altre bonta'

Le vacanze sono finite, aihme’. Non nego che sarei rimasta in vacanza ancora un po’, e chi non lo vorrebbe. Durante queste vacanze ho preso una pausa anche dal blog, postando alcuni frullati che ci hanno tenuto compagnia a merenda e a colazione. Su i social network ho continuato invece a postare alcune ricette veloci, quello che preparavo per i pasti durante le nostre giornate di vacanza. Alcune, come la vellutata di baccelli, hanno riscosso molto interesse e cosi’ ho pensato di rincomiciare l’anno (per me l’anno inizia a setembre!!) a postare mettendo le ricette che avevo pubblicato velocemente su instagram e facebook e che magari vi siete persi. Spero che le vostre vacanze siano state gradevoli e serene. Noi abbiamo deciso di trascorrere le nostre in montagna. Una scelta infelice a causa del tempo che non ci ha permesso di stare molto all’aria aperta. Le ricette, come vedrete, rispecchiano il clima autunnale, umido e freddo, che abbiamo vissuto.

Ovviamente non ho cucinato solo questi piatti, mi sono data da fare a provare alcune nuove ricette da pubblicare e condividere con voi; ho conosciuto nuovi amici e persone molto interessanti di cui vi parlero’ presto; ho visitato luoghi meravigliosi che mi hanno riempito il cuore e scoperto nuove spezie e aromi. Ho preparato dolci per gli amici, fatto progetti e tante conserve e marmellate per l’inverno. Alessandro, nel frattempo, si e’ dedicato alla fotografia seguendo un corso di specializzazione nel food photografy a livello mondiale, dove ha conosciuto persone lontanissime con le quali scambiarsi opinioni e consigli, ha carpito nuove tecniche fotografiche,  austuzie, competenze, e affinato il suo occhio fotografico realizzando fotografie meravigliose.

E Piccolo Chef? Lui ha giocato tanto, ha inventato nuove storie, fotografato cio’ che vedeva, dipinto  e disegnato tanto e creato i braccialetti con gli elastici che vanno tanto di moda. So che e’ stato sereno e contento perche’ passsava le giornate canticchiando.

 

Vellutata di baccelli e fagioli borlotti

 

vellutata di baccelli

 

Ingredienti:

500 gr di fagioli borlotti freschi con il loro baccello
1/2 cipolla
1 bicchiere di brodo vegetale
sale, pepe e olio evo
salvia e rosmarino freschi
zenzero (circa 1 cm) e anice stellato

Procedimento:

Sgranare i fagioli e pulire bene i baccelli eliminando tutti i filamenti. Cuocere separatamente i baccelli e i fagioli. Nella pentola con i fagioli, aggiungere un pezzetto di zenzero e una stella di anice. I baccelli invece cuocerli semplicemente in acqua salata.

Dopo circa 40 minuti di cottura, scolare entrambi. In una casseruola mettere un filo d’olio evo e pochissima cipolla bianca, tagliata al velo, e mezzo spicchio d’aglio. Quando la cipolla sara’ trasparente, aggiungere i baccelli lessati e una foglia di salvia e del rosmarino freschi. Bagnare con vino bianco e far insaporire per qualche minuto.

Frullare il tutto e passare al passa-verdure. Rimettere la crema nella pentola e allungare con un bicchiere di brodo vegetale caldo. Aggiungere i borlotti e cuocere per circa 10-15 minuti. Aggiustare, a piacere, di sale e pepe e servire con foglie di salvia e aghi di rosmarino freschi.

 

Lenticchie ai funghi

Ingredienti:

100gr di lenticchie
una manciata di funghi secchi misti
100 ml di passata di pomodoro
timo, origano
olio evo, sale
brodo vegetale

Procedimento:

Dopo aver ammollato le lenticchie in abbondante acqua, scolarle e cuocerle in brodo vegetale. Dopo circa 10 minuti, aggiungere i funghi secchi misti e cuocere per almeno 20 minuti, a seconda della varieta’ delle lenticchie. LAscaire che il liquido di cottura d assorba e aggiungere la passata di pomodoro, un cuccchiaino di timo e uno di origano. Aggiustare di sale e pepee cuocere per altri 10-15 minuti, fino a quando la salsa si raddensi. Servire caldo accompagnando a polenta a fette e grigliata o a fette di pane abbrustolito.

Peperoni ripieni

peperoni ripieni

 

Ingredienti:

4 peperoni (io 2 gialli e 2 rossi)
2 panini tipo ferraresi  raffermi (circa 400 gr di pane)
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 cucchiaio di olive taggiasche
2 patatine novelle
1 gamba di sedano
erba cipollina, prezzmolo e basilico freschi
1 cetriolino sott’aceto
1 spicchio d’aglio
sale, pepe e olio evo

Procedimento:

Lavare i peperoni e togliere la calotta superiore. Ripulire l’interno dai semi e filamenti, lavare e salare leggermente. Ammollare i panini ferraresi in acqua e strizzarli bene. Metterli in un mixer con il cetriolo sott’aceto, una manciata di capperi dissalati, 1 di olive taggiasche, le patatine novelle lessate in precedenza, il sedano tagliato finemente, erba cipollina, prezzemolo, basilico, uno spicchio d’aglio, sale, pepe e olio evo. Frullare il composto ed utilizzarlo per farcire i peperoni. Richiudere, se possibile, con la calotta superiore e metterli in una teglia. Ungerli con olio evo e infornare a 200 gradi per 40 minuti circa. Lasciare raffreddare e metterli in frigorifero. Servire freddi o a temperatura ambiente.

 

Tagliatelle di soia alla zucca

 

tagliatelle di soia alla zucca

Ingredienti:

1 pezzo di zucca abbondante
1/2 cipolla bianca
rosmarino fesco
80 gr di tagliatelle di soia
olio evo e sale

Procedimento:

Pulire un quarto di zucca e tagliarla a dadini piccoli. In un pentolino far appassire poca cipolla bianca con un filo d’olio. Aggiungere la zucca e coprire con acqua calda. Salare e mettere del rosmarino fresco. Lasciare cuocere per circa 20 minuti a fuoco moderato. A fine cottura schiacciare con una forchetta. Nel frattempo cuocere cuocere le tagliatelle di soia , quando pronte, amalgamare al sugo e servire.

Riso ai funghi

riso ai funghi

Ingredienti:

160 gr di riso carnaroli
200 gr di finferli freschi
1 spicchio d’aglio
100 ml circa di vino bianco
brodo vegetale
timo, sale,pepe e olio evo

Procedimento:

In un tegame fare appassire la cipolla in un filo d-olio e uno spicchio d’aglio. Quando e’ appassita, tostare il riso e dopo pochi minuti bagnare con vino bianco e far sfumare a fiamma vivace. Quando il vino sara’ evaporato aggiungere i finferli freschi, lavati e tagliati e far saltare. Bagnare con il brodo caldo, abbassare la fiamma e far cuocere, continuandoada aggiungere il brodo man mano che viene assorbito. Aggiustare di sale e pepe. Dopo 20 minuti circa il riso sara’ pronto. Servire immediatamente, ancora all’onda, cospargendo con timo essiccato o foglioline di quello fresco.

Buon appetito!

 

 

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *