vegan piadina estiva MTC nr. 40

fotografie di Alessandro Arnaboldi

fotografie di Alessandro Arnaboldi

Evviva! Hip Hip urra’!!
Quando ho letto che la sfida di questo mese era dedicata alla piadina ho letteralmente esultato. Poi ho  guardato il mio maritino e gli ho detto “questo week end piada per cena!!” Lui che non e’ un amante dei piatti da strada, ha acconsentito visto che dovevo partecipare al MTChallenge di giugno. Non che non gli piaccia la piadina, la mangia ma, cosi’ come per la pizza, non ne va matto. Io al contrario la adoro. Mi piace un sacco farcirla sempre in modo diverso. E’ un piatto informale e poliedrico che permette di risolvere velocemente una cena in allegria, magari davanti alla tv, o un pranzo al sacco. 
La piada poi mi ricorda le estati al mare, mangiandola nei botteghini sulla strada, super farcite e buonissime. In riviera la piada ha tutto un altro sapore. E per portarmelo anche a casa, l’ho sempre fatta seguendo la ricetta che mi ha passato la mia amica M. di Rimini. La trovo velocissima e semplice. Dovendo seguire la ricetta interessante di Tiziana mi sono posta un po’ di domande. Da intollerante al lievito, come faccio a fare alla lettera la piadina di Tiziana, che finirei per non poter mangiare? Intollerante al latte e vegana? E poi dovrei limitare l’uso della farina 00….
No, no e poi no! Questa volta non ci sto a guardare i miei ometti addentare la piada mentre io mangio altro…. e cosi’, seguendo le sue indicazioni, ho modificato i prodotti di origine animale, i liquidi e ho utilizzato un mix di farine. L’impasto ero morbido e facilmetne lavorabile, molto profumato. Quando l’ho cotto e’ rimasto elastico e croccante, sfogliandosi come le altre piade….

Domenica sera quindi tutti seduti per terra davanti alla tv ognuno con la sua piadina. La pasta era uguale per tutti mentre il ripieno ovviamente era per tutti diverso. Mio marito e’ andato sul classico con coppa, pomodori e rucola. Piccolo Chef non si e’ allontanato molto con crudo e crema al parmigiano mentre io ho scelto dei sapori freschi e estivi. Ho marinato il seitan a lungo in succo di limone, zenzero, menta e bacche di pepe rosa. Il giorno prima ho messo a scolare lo yogurt di soia per ottenere un “formaggio” cremoso e spalmabile leggermete acidulo e ho grigliato il melone e le zucchine. Il risultato e’ stato fenomenale, buonissimo e suoper godurioso. Me la sono proprio gustata!
Per le piadine:
300 gr di farina integrale
200 gr di farina 00
100 ml di olio evo
125 ml di latte di noce di macadamia
125 ml di acqua
1 cucchiaino di sale rosa
1 cucchiaio di bicarbonato
Per la farcitura:
100 gr di affettato di seitan
1 limone
una manciata di foglie di menta
un cucchiaio di bacche di pepe rosa
un pezzettino di zenzero fresco
4 fettine di zucchina
4 fettine di melone
1 yogurt di soia denso non dolcificato (da colare)

Procedimento:
Mescolare le farine con il sale e il bicarbonato. Aggiungere i liquidi ed impastare. Dopo aver lavorato con le mani l’impasto, lasciarlo riposare. L’ideale sarebbe farlo riposare 48 ore  e pertanto programmare di preparare l’impasto il giorno prima. Il riposo permette all’impasto di sfogliarsi.
Al momento di preparare le piadine dividere l’impasto in sei palline di egual misura e stenderle sottilmente con il mattarello. Scaldare la padella per le piadine e, quando bollente, appoggiarci le piade girandole a meta’ cottura. La pasta dovra’ cuocersi ma rimanere elastica e morbida in modo tale da poterle chiudure su se stesse. Se si cuoce troppo tende a seccarsi.
Il giorno prima, sempre, mettere l’affettato di seitan a marinare coperto da succo di limone e condito con foglie di menta (avendo cura di tenerne qualcuna da parte) e bacche di pepe rosa. Coprirlo e lasciarlo marinare in frigorifero. Come per la pasta, piu’ riposa piu’ diventa buono.
Per il formaggio di yogurt, in un colino a maglie fitte e coperto da un telo leggero mettere lo yogurt e appoggiare il colino su una ciotola o una tazza. Riporlo in frigorifero e lasciare che il liquido coli nella tazza. Ci vorranno anche in questo caso almeno una giornata affinche’ il liquido si separi completamente ottenendo una crema spalmabile.

Grigliare le fette di melone e di zucchina da ambo i lati. Quando la piadina e’ cotta farcirla con il seitan marinato e scolato dalla marinatura, le verdure grigliate e condire con le foglie di menta fresca e la crema di yogurt. Chiudere la piada su se stessa e servire.
Buon appetito!!
Tempi di preparazione:
1 ora circa di preparazione dei singoli elementi piu’ il tempo di riposo/marinatura

Con questa ricetta partecipo alla sfida di giugno dell’MTChallenge

gli sfidanti
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *