Una crostata per tutti!

Fotografia di Alessandro Arnaboldi

Fotografia di Alessandro Arnaboldi

 

Tre eventi concatenati mi hanno portato a preparare questa torta. In fondo, da golosa impenitente, mi bastava solo un pretesto per prepararla. Nonostante stia ripetendo a me stessa di non mangiare più dolci, a volte mi prende una voglia matta e non so resistere. Prima e’ arrivata Laura Cuccato che per il suo compleanno ha lanciato per gioco la sfida a chi gli preparasse una torta vegana. Poi, e’ arrivato il compleanno della mia mamma a cui abbiamo organizzato una cenetta tranquilla a casa tutti insieme e a cui non potevo non preparare una torta di compleanno. Ed infine, devo iniziare a fare le prove per il compleanno di Piccolo Chef che ancora non ha deciso che torta desidera per festeggiare la sua sesta candelina. Io intanto gli presento qualche opzione, una torta che possa mangiare anche io in tutta tranquillità.
Ingredienti:
Per la frolla
200 gr di farina 00
100 gr di farina di mandorle
100 gr di zucchero di canna
mezza tazzina da caffè di olio evo
succo di mela qb per formare la frolla

Per la farcia

1 mela golden matura
300 ml circa di latte di mandorla
1 cucchiaio di maizena fecola di patate)
1 cucchiaino di zucchero di canna o sciroppo d’agave (se necessario)
pistilli di zafferano

Procedimento:

La sera prima mettere in un pentolino il latte di mandorle con i pistilli di zafferano e lasciare riposare. La mattina il latte sara’ di un bel giallo oro. Preparare la frolla impastando la farina con la farina di mandorle, lo zucchero, l’olio e, nel caso servisse per amalagamare, bagnare con poco succo di mela alla volta. Lasciare riposare in frigorifero per circa mezz’ora  e poi stendere in una teglia, schiacciando ai lati per formare il bordo della crostata.
Nel frattempo che la frolla riposa preparare la crema. Riprendere il pentolino con il latte di mandorle e zafferano e scaldare sul fuoco, aggiungere la fecola di patate e stemperarla. Far sobbollire fino a quando la crama iniziera’ ad addensarsi. A piacere dolcificare con un po’ di zucchero.
Lavare e tagliare a spicchi sottili la mela e disporrà a raggiera sopra il guscio di frolla. Coprire con la salsa raffreddata e infornare a 200 gradi per circa mezz’ora. Servire fredda o eventualmente tiepida.
Buon appetito!
ps. se fate il latte di mandolre autoprodotto potete usare la pasta di mandorle al posto della farina nell’impasto della frolla.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *