tartare di cavolini

tartare-di-cavoletti

FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Un nuovo piatto tratto dalla social dinner Harp Kitchen: la tartare di cavolini. I cavolini di Brusselles sono davvero molto piacevoli crudi. Da ragazzina mia mamma si ostinava a farmeli mangiare lessati e proprio non li potevo sopportare. Qualche anno fa, complice la cucina crudista, li ho provati semplicemente affettati e conditi con olio e limone e me se sono letteralmente innamorata. Non avrei mai pensato che potessero essere così buoni. Gustosi, croccanti e davvero appaganti.

Visto il mio amore per questo ortaggio, un po’ bistrattato da molti per la sua fama, e considerato che siamo in piena stagione, ho pensato di proporli anche alla nostra cena. Anziché servirli in maniera naturale con una marinatura di olio e limone, li ho abbinati all’avocado, che ha conferito cremosità al piatto.

tartare-di-cavoletti

tartare-di-cavoletti

Questa tartare di cavolini ha aperto la nostra cena. Ho avuto, tra l’altro, la fortuna di trovare la varietà viola che, oltre ad essere buona, e’ molto bella da vedere. Insieme alla crema verde dell’avocado, le striature viola dei cavolini rendevano il piatto davvero colorato e particolare. Una meraviglia per gli occhi e per il palato. Innegabile che sia di parte, visto il mio amore per il colore viola ma devo dire che e’ piaciuto a tutti. La preparazione è davvero semplicissima e veloce così come l’assemblamento del piatto. Una marinatura prolungata permetterà agli odori di amalgamarsi per rendere appetitosa questa tartare di cavolini.

Tartare di cavolini

tartare-di-cavoletti

tartare-di-cavoletti

Ingredienti per 4 persone:

100 gr di cavolini (nel mio vaso varietà viola)

Mezzo avocado

Mezzo pompelmo

1 cucchiaio di salsa di soia

1 limone

Olio evo, sale e pepe

Procedimento:

lavare e tagliare sottilmente i cavolini viola. Metterli in una ciotola e condirli con il succo di pomplemo, olio extra vergine di oliva e un cucchiaio di salsa di soia. Mescolare e coprire il contenitore riponendolo in frigorifero per almeno 30 minuti.

Nel frattempo pulire l’avocando, togliendo il nocciolo e la buccia, e tagliarlo a dadini regolari. Trasferire l’avocado in una ciotola e condire con succo di limone, un cucchiaio di olio extravergine di oliva, sale e pepe. Far riposare anche l’avocado in frigorifero fino al momento di servire.

Riprendere i cavolini viola e amalgamarli all’avocado. Impiattare con l’aiuto di un coppapasta e servire.

Buon appetito!

Tempi di preparazione:

1 ora circa

nb.

Consiglio di preparare in anticipo le due preparazioni e lasciarle marinare il più possibile, in modo tale da far insaporire sia i cavolini che l’avocado.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *