Scrigni ai kiwi

 
Fotografia di Alessandro Arnaboldi

Fotografia di Alessandro Arnaboldi

Il kiwi è uno di quei frutti con cui ho da sempre un amore e odio. Ci sono momenti in cui li mangerei quotidianamente, altri in cui non li voglio proprio vedere e infine volte in cui mi fanno pizzicare la lingua e smetto di mangiarli.

Probabilmente capita la stessa cosa anche a Piccolo Chef perché a volte li va a cercare da solo per merenda mentre altre, anche a proporglielo, non se lo fila proprio. In uno di queste volte ho provato a mascherarlo utilizzandolo come farcia per questi scrigni di pasta sfoglia. Velocissimi da preparare, risolvono un dolce da offrire a ospiti inattesi e accompagnano egregiamente il momento della merenda o del dolcino serale.

Ingredienti:
3 kiwi maturi
1 confezione di pasta sfoglia vegan (già pronta)
Gocce di cioccolato
Fruttosio o zucchero semolato
 
Procedimento:
Pulire e tagliare a fettine i kiwi. Stendere la pasta sfoglia, già pronta, e tagliarla a rettangoli regolari. Farcire ogni rettangolo con fettine di kiwi e un cucchiaio di gocce di cioccolato. Chiudere su se stessociascun fagottino e spennellarli con poco latte vegetale (o acqua), e un po’ di fruttosio per caramellare la superficie.Mettere in forno caldo per circa 15 minuti  a 200 gradi.Servire freddi o tiepidi.
Buon appetito!
 
Tempi di Preparazione:
25 minuti
 
Questa la ricetta la trovate anche sul sito di Bioexpress
 
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

6 Comments

  1. sono davvero una bellissima idea!

    Reply
  2. Già la parola scrigni abbinata ad una ricetta fa pensare a qualcosa di prezioso e custodito. Bella l’idea, veloci ma preziosi.
    Ciao!

    Reply
  3. A me piacciono molto anche se, come te, a volte mi fanno pizzicare la lingua!
    Molto buona la tua ricetta!
    Bacione!

    Sharon

    Reply
  4. Ciao Sharon, grazie. Ahimè mi hanno proprio messo allergia…. Mi Sto arrivando! Che per ora non li potrò’ mangiare…..

    Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *