risotto alle fragole e capperi

risotto alle fragole

RISOTTO ALLE FRAGOLE E CAPPERI – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Secondo voi si puo’ mangiare amore? Io sono convinta di si!
Non sto parlando di quando sei talmente felice che ti basti da sola, oppure di quando ti innamori da scordarti  di mangiare, tanto sei coinvolto dall’altra persona, che non senti mai lo stimolo della fame e potresti vivere d’aria dalla contentezza e l’unica cosa che desideri e’ stare con lei o lui.
No, parlo di quell’amore vero, puro, platonico e ingenuo che ti viene offerto con il cuore dentro al piatto.
L’ho vissuto settimana scorsa ed e’ stato cosi evidente e magico che mi ha emozionato.
Siamo stati a cena dai nostri amici. Inizialmente avevamo altri programmi, ma come spesso capita, all’ultimo, li abbiamo ribaltati e cosi’ ci siamo trovati da loro per una serata più casalinga.
Avevamo concordato velocemente il menu’, dividendoci i piatti da fare con l’intento di cucinare insieme.
Dopo che io avevo preparato le lenticchie di secondo,Stefano si e’ messo all’opera per preparare il risotto alle fragole pensato apposta per me e cucinato in modo completamente vegan.
Mentre io mi spupazzavo i loro bimbi e mi riposavo, lui ha cucinato e portato a cottura il risotto che poi ha servito con piccole fragole fresche come decorazione.
Ecco, in quel momento io ho mangiato amore. C’era tutto l’affetto e l’attenzione in quel piatto. E anche se ci trovava dei difetti, per me era comunque speciale.
Per una volta ho provato il senso contrario. Sono solita provare gratitudine e piacere nell’offrire i miei piatti e, quando ricevo consensi, provo una felicita’ inspiegabile. Questa volta la gratitudine e’ stata un riflesso di quello che ho ricevuto, quello che forse provano i miei ospiti mentre io ci metto tutto l’impegno, la passione e l’amore possibile. Ed e’ stato speciale rendermene conto.
Il risotto alle fragole non e’ un piatto facile da gestire, ha un sacco di acidita’ che biogna per forza riequilibrare. Io ho provato ha reinterpretarlo alla mia maniera, sempre vegan e sempre alle fragole come protagoniste. Lo abbiamo mangiato al rientro da  un’entusiasmante partita di pallacanestro di Piccolo Chef e ad Alessandro è piaciuto moltissimo. Se è piaciuto a lui, che odia il risotto in tutte le sue forme, è un vero successo!

risotto alle fragole

risotto alle fragole e capperi

Risotto alle fragole e capperi

 

Ingredienti per 4 persone:

 

350 gr di riso arborio o carnaroli

5/6 fragole mature

1 porro

1 manciata di capperi sottosale

100 gr di mandorle

1 litro di brodo vegetale

erba cipollina fresca

sale, pepe olio evo

risotto alle fragole

risotto alle fragole e capperi

Procedimento:

Innanzitutto mettere in ammollo, per almeno 3 ore le mandorle al naturale. Scolarle, sciacquarle e frullarle a lungo con tre cucchiai di olio di girasole. frullarle fino ad avere una salsa liscia ed omogenea.

Scaldare la padella e ungere con due cucchiai di olio. Aggiungere il riso e tostarlo. Coprire con il brodo vegetale caldo e lasciar cuocere per una decina di minuti. Aggiungere i capperi dissalati e le fragole, avendo cura di tenerne una da parte per la decorazione, tagliate finemente. Mescolare e portare a cottura il riso, aggiungendo ancora del brodo se necessario. Nel frattempo tagliare 30 gr di porro finemente e l’erba cipollina.

Spengnere il fuoco e far riposare qualche minuto. Condire con olio evo e aggiustare di sale e pepe. Aggiungere il porro e il burro di mandorle e mescolare. IMpiattare il risotto, guarnire con qualche pezzetto di fragola fresc e erba cipollina e servire.

Buon appetito!!!

 

Tempi di preparazione:

40 minuti

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

2 Comments

  1. Marzia ma che idea: le fragole nel risotto, da provare sicuramente, bravi! Mi trovo molto spesso nella situazione di ‘vivere d’amore’…sono un’inguaribile romantica 🙂

    Reply
    • ciao Michela, grazie mille!Fammi sapere se lo provi, ci conto! Io l’ho trovato strepitoso, abbinato poi ai capperi che bilanciano l’acidità con la loro sapidità. FAntastica l’emozione di vivere d’amore…. a presto!

      Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *