raviolo aperto alle erbe su pesto di menta e pistacchi

raviolo aperto alle erbe su pesto di menta e pistacchi

RAVIOLO APERTO ALLE ERBE SU PESTO DI MENTA E PISTACCHI – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Dell’orto e di quanto mi piaccia ne ho già parlato, e molto. Mi piacerebbe potermi alzare la mattina e dire “ok, adesso faccio un salto all’orto”, oppure rientrare a casa alla sera dopo il lavoro e andare a rilassarmi in quel luogo rigoglioso, nonostante le zanzare siano lì ad aspettarmi con tanto di tovagliolo legato al collo.
Purtroppo il tempo è tiranno e di conseguenza la possibili di trascorrere momenti campestri si riducono all’osso. Ma lo ritengo un luogo magico, fatto da persone speciali.
La settimana scorsa sono ritornata per un nuovo laboratorio di cucina ed è stato ancora più entusiasmante e divertente della volta precedente. Sulla base di quello che l’orto offriva e tenendo conto delle tantissime erbe aromatiche, ho ideato quattro ricette da presentare.
Sono piaciute così tanto, alcune delle quali molto semplici ed immediate, che ho pensato di pubblicarle anche sulle pagine del blog.
Ricette che vanno bene anche in questi giorni di caldo, caldissimo. Meno male che io adoro queste temperature e il sole a picco perché, anche nell’orto in divisa a cucinare, a momenti era davvero tosto!
Ho pensato a dei ravioli aperti, preparati con una farina quasi selvatica che mi ha portato Arianna e che produce in Sardegna. Si tratta di farina di senatore cappelli che aveva del cardo selvatico al suo interno che la rendeva originale e molto particolare. Facile da lavorare, risultava davvero aromatica. Ovviamente se non avete la fortuna di avere una farina così, scegliete una farina poco raffinata oppure una semola.
L’ho lavorata pochissimo e poi lasciata riposare in frigorifero, pronta per essere stesa e da cui ricavare dei medaglioni  da scottare in acqua.
Per ripieno ho usato una semplice patata che ho condito in modo gustoso. Infine, ho preparato un pesto con i pistacchi, il prezzemolo e la menta e profumato con scorza di limone. Perfetto anche per condirci la pasta corta o gli spaghetti.
Un piatto pensato da mangiare a temperatura ambiente, ottimo quindi da preparare anche prima e semplicemente da assemblare. Nonostante il caldo vi consiglio comunque di cuocere la pasta all’ultimo momento, così che tenga bene la cottura e rimanga consistente e faccia un leggero contrasto di temperature con il resto della preparazione.
raviolo aperto alle erbe su pesto di menta e pistacchi

raviolo aperto alle erbe su pesto di menta e pistacchi

Raviolo aperto alle erbe su pesto di menta e pistacchi

Ingredienti per 4 persone:

200 gr di farina senator cappelli o semola
2 patate
3 cucchiai di lievito alimentare
misto di rosmarino, salvia, menta, artemisia e levistico
70 gr di pistacchi
1 limone
menta e prezzemolo freschi
sale, pepe e olio extravergine di oliva

Procedimento:

Impastare la farina con 3 gr di sale, 20 gr di olio e 100 gr di acqua calda. Formare un palla e ricoprire di pellicola. Far riposare in frigorifero almeno mez’ora. Nel frattempo lessare le patate, partendo da acqua fredda, con la buccia e ben lavate. Cuocere per 20 minuti dal bollore, fino a quando risulteranno belle tenere. Scolarle, spellarle e schiacciarle, con l’aiuto di uno schiacciapatate  o di una forchetta.
Trasferire la purea di patate in una ciotola e condire con il lievito alimentare, un pizzico di sale e pepe e il trito di erbe aromatiche tra cui la menta, il rosmarino, la salvia, il levistico e una punta di artemisia.
Riprendere la pasta, stenderla con un mattarello e ritagliare dei medaglioni con l’aiuto di un coppapasta, un tagliabiscotti o di un bicchiere.
Portare a ebollizione una pentola di acqua bollente e cuocere per circa 3-4 minuti i medaglioni di pasta.
Scolare e condire con olio.
Preparare il pesto tostando i pistacchi per alcuni minuti in padella. Trasferirli nel frullatore con abbondante olio, la menta e il prezzemolo e condendo con sale e pepe. Frullare, aggiungendo se necessario un poco di acqua. Grattuggiare la scorza di un limone ed unirla al pesto.
Riprendere il composto di patata e formare delle palline. Inserire ogni pallina tra due medaglioni e condire con il pesto. Condire con poco olio a crudo e servire.
A piacere decorare con fiori eduli
Buon appetito!
raviolo aperto alle erbe su pesto di menta e pistacchi

raviolo aperto alle erbe su pesto di menta e pistacchi

Tempi di preparazione:

1 ora circa
Nb. Per i non vegani, potete sostituire la patata con ricotta o robiola.
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *