paté vegan

paté vegan

FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Voi non potete avere idea di quanto sia buono questo paté vegan. Avevo in mente da parecchio tempo di creare una crema intensa e ricca di sapore che ricordasse, per consistenza e pienezza, i più classici paté che troneggiano nelle tavole di Natale ma desideravo che fosse completamente vegetale. Ho studiato un po’ gli abbinamenti e i vari esperimenti già provati e trovati in rete e ho provato a creare un mio abbinamento.

Quando l’ho provato ne sono rimasta estasiata e entusiasta. Ho voluto proporlo ai miei ospiti a Natale, senza precisare come lo avevo fatto. Ne sono rimasti tutti piacevolmente colpiti e mi hanno fatto i complimenti. E’ piaciuta tantissimo e l’abbiamo spalmata sui crostini caldi, sul pane e alla fine mangiata al cucchiaio. Io, che la trovo irresistibile, non riuscivo a fermarmi e ne  ho mangiata davvero una porzione enorme, cosa che con il paté classico non ho mai fatto.

Ho utilizzato funghi porcini che avevo in congelatore e che mi aveva donato gentilmente un amico che li aveva raccolti in quantità durante l’autunno. Ho aggiunto le lenticchie rosse decorticati stracotte fino a renderle una purea.

Prima di servirla l’ho messa in un coppa pasta per metterla in forma e guarnita con erbe aromatiche e olio extravergine di oliva a crudo.

E’ importante prepararla in precedenza in modo tale che il paté vegan abbia il tempo di raffreddare e rassodarsi e i sapori amalgamarsi come si deve.

Se avete ospiti nelle prossime festività vi consiglio di prepararlo servendolo su crostini sia per l’aperitivo che come antipasto davvero gourmand.

paté vegan

paté vegan

Paté vegan

 

Ingredienti:

150 gr di lenticchie  rosse o gialle lessate ( 80 gr circa di quelle secche)

40 gr di funghi porcini surgelati

40 gr di noci sgusciate

30 gr di porro

mezzo spicchio di aglio

1 cucchiaino di burro di soia

2 cucchiai di olio evo

2 cucchiai di salsa tamari

2 cucchiai di whisky (io ho usato il Jack Daniels di mio marito 😉 )

rosmarino, salvia e prezzemolo freschi

sale e pepe

 

Procedimento:

Innanzitutto lessare le lenticchie rosse in abbondante acqua salata fino a che non si riducono quasi in purea. Ci vorrà circa 30 minuti di cottura in modo tale che risultino ben cotte, morbide, e formino un composto sodo. Dopodiché lasciare raffreddare.

In un pentolino versare il burro e l’olio con 3 cucchiai di acqua e lasciar sciogliere il burro mentre il liquido si riscalda. Aggiungere il porro e farlo appassire per due minuti. Aggiungerei funghi e mescolare un paio di minuti. Aggiungere inoltre le noci spezzate, le erbe aromatiche tritate finemente e mescolare. Sfumare con il whisky e appena evapora bagnare con il tamari. Aggiungere infine le lenticchie e mescolare per amalgamare bene tutti i sapori. Lasciare cuocere il composto per 5 minuti circa e spegnere il fuoco. Frullare con un frullatore ad immersione fino a quando il composto non diventerà una crema soffice, liscia ed omogenea. Trasferire in un contenitore e far rassodare in frigorifero. Servire condendo con olio evo a crudo e qualche foglia di aromatica fresca.

Buon appetito!

 

paté vegan

Il paté vegan da servire con crostini caldi

Tempi di preparazione:

1 ora circa più il tempo di rassodamento

nb.

L’ideale e lasciare il tempo al composto di rassodare ed amalgamare bene tutti i sapori ed è quindi preferibile preparare il paté vegan il giorno prima.

Si può conservare in frigorifero per diversi giorni, chiuso in un contenitore ermetico. Se volete una preparazione più “grassa” potete tenerlo coperto di olio evo.

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

4 Comments

  1. Subito dopo il porro, appena quest’ultimo si e’ un po’ appassito. Versi i funghi e li fai leggermente soffriggere e poi aggiungi le noci e le erbe aromatiche.

    Reply
  2. ciao Raffaella, grazie! fammi sapere come viene con gli Shitake

    Reply
  3. Assolutamente!!! E’ spaziale… A noi e’ piaciuto tantissimo! Buon Anno

    Reply
  4. Grazia, lo devi fare, non ti deluderà ! Auguri di Buon Anno

    Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *