pasta e lenticchie

pasta e lenticchie

PASTA E LENTICCHIE – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Settimana scorsa sono tornata all‘Asilo dei Grandi. Un luogo di aggregazione e socializzazione, un associazione culturale, dove vengono proposti diversi corsi per adulti dalla cucina al cucito, alle lezioni di informatica, di inglese e cosi’ via.
In questo periodo sto tenendo una serie di incontri monotematici dove l’affluenza e’ sempre molto forte. Abbiamo iniziato con la serata dedicata ai fondamenti della cucina vegan, con ricette veloci e semplici da riprodurre a casa, per passare a una lezione dedicata alle proteine vegetali, viste sotto un’ottica originale e divertente. L’ultima volta protagoniste erano le ricette della tradizione italiana. L’anno scorso mi sono molto divertita a ricercare e studiare le ricette tradizionali del nostro Paese, scoprendo che diverse sono gia’ naturalmente di stampo vegetale. L’evoluzione, con ingredienti animali, e’ spesso arrivata dopo il boom economico, modificando ricette esistenti da sempre. Ho scelto alcune ricette da diverse regioni italiane stupendomi di non aver proposto nulla della Lombardia. Un viaggio lungo tutto lo stivale, senza spostarci dalla cucina. Dopo una piccola premessa, e suddivisi in gruppi, ci siamo messi all’opera. Ognuno aveva qualcosa da fare per preparare insieme le ricette proposte. Il bello della cucina e’ che crea un legame forte con gli altri, un modo divertente per entrare in sinotonia e creare amicizie, a volte legami molto forti. L’aria profumava di allegria ed il clima era disteso. I partecipanti si divertivano mentre io scappavo da una parte all’altra per supportarli nelle preparazioni. Quando tutti i fornelli erano accesi, il clima si e’ fatto piu’ rilassato e sono iniziate le domande. Ne ho ricevute svariate, di ogni genere. Consigli sulle cotture, gli ingredienti, le tecniche, domande piu’ personali o curiosita’. Alcuni mi hanno raccontato la loro storia, quello che fanno o che hanno vissuto, ed e’ stato un momento di condivisione molto forte e gradevole. Ho vissuto quella sensazione di benessere e gioia che provo quando sono in cucina e che mi rende cosi’ grata e palpitante perche’ mi sento parte di qualcosa e perche’ sto facendo,l’atto di cucinare, per qualcuno. L’euforia che mi ha invaso ha annullato ogni tipo di stanchezza e fatica e sono rientrata  a casa felice, con il cuore leggero. Le ricette sono piaciute a tutti ed erano tutti entusiasti. Magari qualcuno le rifara’ a casa, e magari qualcuno mi mandera’ la foto del proprio piatto condividendo con me i propri esperimenti. Altri invece non le rifaranno mai, ma ho la certezza, stampata sui volti sorridenti di quando li ho salutati, che si sono divertiti e che hanno trascorso una piacevole serata.
pasta e lenticchie

pasta e lenticchie

Pasta e lenticchie

Ingredienti per 6 persone

250 gr di lenticchie mignon
200 gr di pasta tipo ditalini
1 carota
1 porro
1 gamba di sedano
salvia, rosmarino e alloro
1 cucchiaio di salsa di soia
sale, pepe e olio
pasta e lenticchie

pasta e lenticchie

Procedimento:

Pulire e tagliare a dadini regolari, poco più grandi di una brunoise, la carota, il sedano e il porro. Scaldare una pentola dai bordi alti e aggiungere due cucchiai di olio di oliva e due cucchiai di olio di girasole. Aggiungere il trito e far soffriggere. Appena iniziano a appassire, sfumare con la salsa di soia. Preparare un bouquet garni, egando con lo spago le erbe aromatiche fresche, ed aggiungerlo al soffritto.
Unire le lenticchie e mescolare. Lasciar tostare qualche minuto e coprire con un litro di acqua. Togliere il bouquet garni e  proseguire la cottura, a fuoco dolce, per 25 minuti.
Unire la pasta e cuocere per altri 10 minuti, aggiungendo se il caso altra acqua.
Spegnere il fuoco ed aggiustare di sale e pepe.
Servire la pasta e lenticchie condendo con un filo di olio evo a crudo e del rosmarino fresco.
Buon appetito!

Tempi di preparazione:

1 ora circa
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *