Lasagne ai cavoli e zucca

Fotografia di Alessandro Arnaboldi

Fotografia di Alessandro Arnaboldi

A volte per le mie preparazioni non utilizzo interamente la verdura, soprattutto quando cucino solo per me, così poi mi avanzano dei pezzi. In questo periodo Piccolo Chef mi chiede sempre le lasagne, complice il fatto che guarda Garfield. Ha deciso che sono il suo piatto preferito e vorrebbe mangiarle tutti i giorni. Per accontentarlo, le sto facendo con diversi ripieni e gusti.
Queste sono un ottima soluzione per riciclare la verdura avanzata. Io le ho fatte utilizzando i cavoli e la zucca, ma potete utilizzare qualsiasi verdura vogliate abbinandole tra loro oppure utilizzando e solo una. Per fare prima ho utilizzato la pasta fresca che ho comprato in pastificio, ma se avete tempo potete fare la sfoglia fresca con 4 uova e 400 gr di farina, ma mica vorrete sapere come fare la pasta fresca in casa???
Il risultato e’ cremoso e molto morbido.
Ingredienti per 4 persone:
1 broccolo
1/2 cavolfiore
qualche cimette di broccolo romano
1/4 di zucca mantovana
2 caprini di capra
Sfoglie di lasagne fresche, circa 250 gr
1 bicchiere di latte
Olio evo, sale.
Procedimento:
Lavare e pulire la verdura. Dividere i cavoli e la zucca in piccoli pezzetti e cuocere al vapore fino a quando saranno morbidi. Ci vorranno circa 20 minuti. Mettere la verdura in una ciotola e schiacciare con lo schiaccia verdura per creare un composto granuloso. Condire con un cucchiaio di olio evo e un pizzico di sale. Aggiungere i caprini a pezzetti e mescolare per rendere il composto omogeneo.
Ungere con poco olio una teglia da forno e mettere le sfoglie di pasta fresca e cospargere con il composto preparato. Coprire con la pasta e alternar la con il ripieno fino a terminarlo. Bagnare con il latte e infornare per 30 minuti in forno ventilato a 180 gradi.
Impiattare e servire. Nel caso cospargere con formaggio grattuggiato.
Buon appetito!!
Tempi di preparazione:25 minuti per preparare le verdure (preparazione e cottura)
45 minuti per preparare la lasagna e la relativa cottura

Questa ricetta la trovate anche sul sito Bioexpress 
Foto di Alesasndro Arnaboldi

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

2 Comments

  1. un gran bel piatto,complimenti!!
    besos 🙂

    Reply
    • grazie Mirtilla!
      baci anche a te

      Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *