involtino di verza

 

involtino di verza

FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

 

La verza è un ortaggio invernale abbastanza usuale nella cucina milanese. mi ricordo che da bambina non la sopportavo. Mia mamma la preparava in una sorta di brasatura ma aveva un gusto piuttosto forte e non mi piaceva.

Crescendo ho iniziato ad apprezzarla. La cucino in maniera molto semplice. Cuocendo, il suo gusto diventa dolce, non so proprio come potesse essere che da bambina la trovassi forte!

Solitamente la sbollento e poi la uso nelle ricette. in questo modo rimane bella verde e brillante. Quando invece la aggiungo ai minestroni perde il suo bellissimo colore. Le foglie della verza mi ricordano le gonne di tulle. Con il loro turgore che quasi le fa arrotolare su se stesse, come le balze delle balze.

Ho imparato a usare la verza come contenitore, come le sfoglie per realizzare degli involtini. In base alla ricetta poi, dopo averle farcite, le copro di pomodoro e le inforno oppure, come in questo caso, le condisco con una salsa e le servo.

Questa volta ho scelto di fare una crema di cavolfiore per condire la verza, ripiena di cannellini e zenzero. Un piatto fresco e leggero, particolarmente profumato.

I germogli di crescione e di barbabietola donano carattere grazie alla loro nota piccante.

Questo involtino può essere servito sia caldo che tiepido ed è dunque perfetto da preparare in anticipo.

 

Involtino di verza

involtino di verza

involtino di verza

Ingredienti:

200 gr di cannellini

50 gr di mandorle

4 foglie di verza

150 gr di cavolfiore

1 cucchiaio di lievito alimentare

zenzero fresco

germogli a piacere

sale, olio evo

involtino di verza

involtino di verza

Procedimento:

Lavare accuratamente le foglie di verza e togliere il gambo centrale. Lessare, in acqua bollente salata per pochissimi minuti. Scolarle e metterle in acqua ghiacciata. Asciugare, tamponando, con carta da cucina o un panno asciutto.

Sciacquare e cuocere i cannellini, dopo una notte di ammollo, in acqua bollente salata per circa 40 minuti.

Frullare le mandorle fino a ridurle in farina e aggiungere i cannellini non appena pronti. Aggiustare di sale e olio e amalgamare. Deve diventare un composto sodo ed omogeneo.

Nel frattempo lessare in acqua bollente salata, per non più di otto  minuti, il cavolfiore lavato e diviso in cimette. Scolarlo e frullarlo con un filo di olio e il succo di zenzero , ottenuto grattugiando la polpa e strizzandola tra le mani.

Aggiustare di sale e continuare a frullare fino ad ottenere una salsa omogenea e liscia.

Preparare l’involtino farcendolo con la crema di cannellini all’interno della verza e arrotolandola su se stessa.

Mettere la salsa di cavolfiore a specchio sul piatto e adagiare al centro l’involtino. Guarnire con i germogli, condire con olio evo a crudo e servire.

Buon appetito!

 

Tempi di preparazione:

90 minuti circa

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *