insalata fredda di cereali e legumi

insalata fredda di cereali e legumi

INSALATA FREDDA DI CEREALI E LEGUMI – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Il primo sabato di agosto e’ stata forse la giornata più torrida. Non mi lamento, che sia chiaro, io amo il caldo. Lo preferisco in assoluto. Il venerdì sera eravamo scappati dalla città per goderci il week end in montagna, pensando che la Caligola ci avrebbe dato un po’ di tregua e soprattutto per stare due gironi con il nostro Piccolo Chef.

In realtà i benefici dell’altitudine non si sono fatti sentire perché il refrigerio stentava ad arrivare. Come un drago silenzioso e invisibile soffiava sulla valle, invadendola con il suo vento caldo.

Casualmente alla mattina abbiamo incontrato un paio di amici che non vedevamo da mesi e che erano venuti anche loro in montagna per scappare alle temperature infernali di Milano. Dopo i convenevoli abbiamo deciso di trascorrere il pomeriggio insieme e senza pensarci troppo, ci siamo dati appuntamento al torrente.

Il torrente mi affascina con il suo corso d’acqua sempre tumultuoso e irriverente, con i mulinelli e i salti tra le rocce. Percorre la valle precipitevolmente, a volte mosso impetuoso dalle piogge altre volte un po’ meno frettoloso.

Con Silvia abbiamo subito avuto l’idea di scegliere delle rocce comode dove stabilirci, al centro del fiume e ben riparate dall’ombra delle betulle, per chiacchierare. Poco alla volta sono arrivati anche gli altri e abbiamo formato una bizzarra tavola rotonda tra le rocce con i piedi in ammollo. Quella situazione era davvero rilassante e dava sollievo. Abbiamo chiacchierato spensieratamente per diverso tempo, aggiornandoci gli uni con gli altri sugli ultimi fatti accaduti.

Silvia e’ una mia cara amica che conosco oramai da vent’anni. Conosciuta al lavoro, abbiamo intrecciato una profonda amicizia che e’ risultata duratura nel tempo. Nonostante le strade intraprese e i percorsi delle vita siamo sempre rimaste amiche e, nonostante mi piacerebbe poterla vedere e frequentare più spesso, e’ sempre nel mio cuore e so che in ogni momento lei c’e’, anche se non ci vediamo.

Dopo la merenda abbiamo preso coraggio e abbiamo raggiunto i bambini nel punto più profondo del torrente per fare il bagno. Nonostante tutte le buoni intenzioni, non sono riuscita a immergermi tra le acque fredde ma mi sono davvero divertita e mi sono lasciata spruzzare da un Piccolo Chef super entusiasta.

E’ stata una giornata davvero rilassante e piacevole con un’ottima compagnia. Inaspettata, come i più bei regali.

Dopo una birra come aperitivo, tornati a casa ho preparato un’insalata di cereali e legumi. Niente di speciale e molto semplice da preparare ma, soprattutto, freschissima!

insalata fredda di cereali e legumi

insalata fredda di cereali e legumi

Insalata fredda di cereali e legumi

Ingredienti per 4 persone:

100 gr di farro perlato

80 gr di orzo

20 gr di fagioli mung verdi

20 gr di  lenticchie mignon

20 gr  di fagioli all’occhio

20 gr di piselli spezzati

15 pomodori datterini

basilico fresco

1 melanzana

olio evo, aceto di mele e sale

salsa tamari

 

Procedimento:

Mettere in ammollo i legumi e i cereali per una notte. In questo modo si reidratano migliorando la digeiribilità e soprattutto accellerando la cottura. Scolarli e metterli in una casseruola con abbondante acqua salata. Cuocere per circa 40 minuti dal momento del bollore.

Appena cotti, scolare nuovamente e trasferire in una boule e condire con abbondante olio evo.

A parte lavare e tagliare i pomodorini datterini e grigliare una melanzana a fette. Unire la verdura ai cereali e mescolare aggiustando di sale ed unendo alcune foglie di basilico fresco.

Preparare un emulsione con abbondante olio extravergine di oliva, un cucchiaio di aceo e uno di tamari. Condire l’insalata con l’emulsione e servire con basilico fresco.

Buon appetito!

insalata fredda di cereali e legumi

insalata fredda di cereali e legumi

Tempi di preparazione:

1 ora circa più il tempo di ammollo

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *