insalata di orzo e quinoa

insalata di orzo e di quinoa

INSALATA DI ORZO E QUINOA – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

L’altra sera siamo stati a mangiare da Patrizia e Stefano. In questi ultimi giorni di lavoro ci staimo dedicando ad incontrare i nostri amici che, per un motivo o per l’altro, in questo ultimo periodo abbiamo trascurato. Era da un po’ che non ci vedevamo e avevo proprio voglia di riabbracciarli, sopratutto perchè Patrizia e’ una bellissima mamma in attesa, non vedo l’ora di abbracciare i piccolini in arrivo, e non perdo occasione per fare una carezza alla pancia. Proprio perchè lei ha di cui pensare, e non dovrebbe fare altro che riposare, gli avevo proposto di arrivare a casa loro con la cena pronta. Era un modo carino per passare un po’ di tempo insieme e coccolarli un po’. Stranamente, e forse è la prima volta che ci capita, eravamo solo noi quattro senza i rispettivi bambini e la serata è trascorsa davvero piacevolmente, chiacchierando del più e del meno. Mi ero presentata da loro con quasi tutto pronto, cose fresche e ideali per una cenetta tranquilla. Appena arrivata ho occupato la cucina per finire di preparare i pomodori ripieni e poi abbiamo servito la cena. Come piatto principale avevo pensato a questa insalata di orzo e quinoa. Avevo preferito l’orzo, considerando che Alessandro non ama il riso freddo, e perchè è facilmente digeribile. Alla carica proteica della quinoa ho aggiunto i fagioli tondini, dei fagioli piccoli e chiari, molto gustosi e pressochè sconosciuti. Ho aggiunto dei fagiolini, appena sbollentati e croccanti, e delle carote per finire con tanti semi oleosi. Ho messo anacardi, mandorle, noci, semi di sesamo, di lino, di girasole e di zucca. Quest’ultimi tostati in padella e sfumati con l’umeboshi per arricchire il sapore. I semi oleosi fanno molto bene perchè sono ricchi di sali minerali e proprietà nutritive e poi arricchiscono i piatti con gusto. Ho potuto cuocere in anticipo l’orzo, la quinoa, i fagioli e i fagiolini e in un secondo momento, poco prima di andare da loro, ho assemblato tutti gli ingredienti per farli insaporire e rendere armonioso il piatto. Il risultato è stato un piatto unico nutriente e saziante, fresco e delicato, davvero piacevole da gustare e pratico anche nel caso si mangiasse fuori casa. Per completare la cena ho preparato un freschissimo pesto di avocado e la babaganoush che Patrizia adora. 

insalata di orzo e quinoa

insalata di orzo e quinoa

Quando ho aperto il blog mi hanno consigliato di pensare a qualcuno a cui mi sarei rivolta e io non ho avuto dubbi che lei sarebbe stata il mio riferimento. E’ super attiva, sempre impegnata su mille fronti, è una mamma attenta e premurosa, e sempre ricca di iniziative. Probabilmente ha bisogno di piatti buoni, salutari ma che siano veloci da realizzare, proponibili anche ai bimbi, e possibilmente preparabili in anticipo per potersi organizzare. Ogni volta che penso a una ricetta da pubblicare sul blog mi domando se a Patrizia potrebbe piacere e se la riproporrebbe alla sua famiglia. E spesso scrivo come se stessi raccontando quello che succede a lei.

La serata è scappata via velocemente e dopo il dolce, e aver atteso che la lavastoviglie finisse di lavare i miei contenitori, io e Alex li abbiamo salutati. La prossima volta che li rivedrò, la famiglia sarà decisamente aumentata e io non vedo l’ora.

insalata di orzo e quinoa

insalata di orzo e quinoa

Insalata di orzo e quinoa

La ricetta dell’insalata di orzo e quinoa la trovate su Bigodino.it

bigodinoSq

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *