hummus di barbabietola

hummus-di-barbabietola

Per la social dinner avevo studiato tutto nei dettagli. Ogni piatto giocava su una spezia diversa e volevo che si integrasse armoniosamente con gli altri piatti in un viaggio gustativo. Un gioco per esaltare ogni preparazione che la rendesse unica e particolare ma che, allo stesso tempo, fosse in equilibrio perfetto con il resto.  Oltre al sapore, desideravo che questo filo conduttore si legasse anche a livello visivo e olfattivo. Un viaggio completo di gusto, profumo e colore. Caldo, invitante e confortante. Come la Taverna e come gli hummus che ho servito. Un percorso  intrigante e una tavolozza cromatica che appagasse la vista. Per questo motivo ho scelto la carota, la barbabietola, i ceci e gli spinaci.

hummus di barbabietola

L’hummus di barbabietola era una bella sfida. La barbabietola o la si ama o la si detesta. Non c’è unaa via di mezzo e proporla puo’ essere un fallimento.

Il suo colore rubino, intenso e brillante è davvero seducente. Ho usato la senape e l’aglio per smorzare la sua dolcezza ed esaltare il suo gusto così integrante.  Mentre la preparavo, dopo aver riempito il boccale del frullatore per sminuzzare tutti gli ingredienti  e ottenere la crema, ho controllato la consistenza e fatto ripartire l’elettrodomestico. Sbadatamente non ho richiuso con il tappo superiore e il composto è volato per tutta la cucina. Un disastro per il quale non smettevo di ridere. Ripulito tutto e rincominciato, ho realizzato finalmente la salsa della giusta consistenza. E’ stato un successo. E’ piaciuta moltissimo ed è finita velocemente, apprezzata sia con i crostini di pane che con le verdure fresche.

hummus di barbabietola

Decisamente un modo alterenativo per degustare questo ortaggio spesso snobbato ma ricco di tante proprietà.

 Hummus di barbabietola

Ingredienti per 4 persone:

1 barbabietola

1 cucchiaino di senape in grani

1 cucchiaino di tajine

1 spicchio piccolo di aglio (o mezzo)

aceto di mele, sale, olio evo

Procedimento:

Cuocere al forno la barbabietola lavata per circa 40 minuti a 180 gradi. Deve diventare morbida e la pella scurirsi. Una volta cotta e lasciata raffreddare, sbucciarla e tagliarla grossolanamente. Mettere la barbabietola nel boccale del frullatore con la senape, l’aglio, il sale, l’olio, la tajine. Aggiungere dell’aceto a piacere e frullare fino ad ottenere una crema densa e omogenea.

Servire con crostini e verdure fresche decorando con mirtilli rossi, bacche di goji o uvetta sultanina.

Tempi di preparazione:

1 ora circa

nb. per accellerare la preparazione si possono acquistare barbabietoe cotte al forno già pronte.

 

questa ricetta la trovate anche su Bioexpress.it

bioexpressAlcuni momenti della socialo eating

 

22-11-2014-social-eating-taverna-14 22-11-2014-social-eating-taverna-15 22-11-2014-social-eating-taverna-16 22-11-2014-social-eating-taverna-20 22-11-2014-social-eating-taverna-23 22-11-2014-social-eating-taverna-24 22-11-2014-social-eating-taverna-38

22-11-2014-social-eating-taverna-25 22-11-2014-social-eating-taverna-42-logo
22-11-2014-social-eating-taverna-44
22-11-2014-social-eating-taverna-46 22-11-2014-social-eating-taverna-47

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *