girelle senza glutine ai fichi e mandorle

girelle senza glutine ai fichi e mandorle

GIRELLE SENZA GLUTINE AI FICHI E MANDORLE – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Sono partita per le vacanze in montagna con l’eccitazione che a fine mese Alessandro ed io ci saremmo regalati un lungo e romantico week ed di mare. Deciso velocemente, e trovato ancora più veloce, mi sono buttata a capofitto nella ricerca del nostro lido marino a capofitto come faccio sempre in tutte le cose. Non potevo crederci che anche il mio maritino avesse pensato ad un week end al mare. Adoro il mare e ne sento da tempo il profondo desiderio di raggiungerlo, un richiamo primordiale verso la sua vastità. Mi stavo quasi arrendendo al fatto che quest’anno non ci saremmo andati quando e’ arrivata questa fantastica opportunità. Mi piacciono molto le vacanze in montagna che mi permettono di scoprire luoghi meravigliosi e incontrastati e raggiungere  le vette da cui godere di un nuovo punto di vista e scoprire nuove prospettive, ma il mare mi attrae sempre tantissimo. Non e’ solo una frivola voglia di sole, spiaggia e abbronzatura ma proprio la necessità di percepirne la salsedine, vivere il suo moto perpetuo e perdere lo sguardo verso l’infinito; sentire il calore sulla pelle che penetra fino alle ossa; asciugare la pelle al vento, intravedendo il sale e assorbire tutta la sua meravigliosa energia che purifica e rivitalizza.

Al contrario Alessandro non lo sopporta se non in pillole. Non ama crogiolarsi al sole e stare in acqua perché lo stanca e lo teme, a causa dell’eritema sempre in agguato. Ma questa volta mi ha fatto un dono bellissimo.

Una cartolina virtuale di Taormina richiamava la mia attenzione. Avevo cercato di ignorarla ma era troppo irresistibile. Inconsciamente avevo già deciso e immaginavo il turchese del suo mare, le spiagge dorate e i suoi eleganti edifici romanici. Senza tergiversare troppo, abbiamo acquistato un volo e prenotato un albergo.

L’attesa e’ una fase meravigliosa. Ti permette di fantasticare e fare castelli in aria, migliorando l’umore. Un vero toccasana per lo spirito. Rende elettrizzati ed eccitati, fa andare su di giri e scatena le endorfine.

Ogni viaggio inizia nel momento in cui lo si desidera e diventa reale non appena lo si inizia a progettare. E’ una delle fasi più belle, forse ancora migliore del viaggio stesso. Prima di partire c’e’ un sacco di aspettativa positiva che entra in circolo.

Porti con te, nella valigia il sogno e il desiderio. Quel grande castello che hai costruito nella testa che a poco a poco diventa realtà. Talmente forte che già profuma di salsedine e di macchia mediterranea, di passeggiate di primo mattino e miraggio del tramonto sull’acqua.

Per festeggiare con una colazione speciale ho preparato queste girelle croccanti senza gluine, arricchite di fichi settembrini e di mandorle  ovviamente siciliane.

 

girelle senza glutine ai fichi e mandorle

girelle senza glutine ai fichi e mandorle

Girelle senza glutine ai fichi e mandorle

Ingredienti:

65 gr di farina di riso

35 gr di farina di mais fumetto

30 gr di farina di ceci

40 gr di zucchero di canna dulcita

20 grdi olio di semi di girasole

1 cucchiaino di cremortartaro

4 fichi maturi

qualche mandorla tostata

acqua bollente qb per impastare

girelle senza glutine ai fichi e mandorle

fichi e mandorle

Procedimento:

Impastare le farine con lo zucchero, il lievito e l’olio, aggiungendo  poco a poco fino ad ottenere un impasto lavorabile con le mani.

Far riposare per 30 minuti e poi stendere sottilmente. Con una rotella ritagliare delle strisce alte circa 5 centimetri. Farcire ogni striscia con i fichi maturi a pezzi e le madorle ridotte in granella. Richiedere su se stessa la pasta e arrotolarla.

Infornare, in forno caldo, a 220 gradie per 10 minuti. Far raffreddare completamente e servire.

Buon appetito!

 

girelle senza glutine ai fichi e mandorle

girelle senza glutine ai fichi e mandorle

Tempi di preparazione:

 

30 minti più il tempo di riposo dell’impasto.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *