funghi ripieni vegan

 

 

funghi ripieni vegan

FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

 

 

 

Tornati dalle vacanze, abituati a mangiare quasi esclusivamente frutta, insalata, panzanella e poco altro ho dovuto riabituarmi all’aria fresca e più’ frizzante. Ogni mattina, alzandomi, trovo che l’aria si sta rinfrescando e non riesco più a fare colazione sul terrazzo. Inoltre in questi giorni a Milano il cielo si è incupito e nuvole sparse e cariche di pioggia fanno capolino intimorendomi.

In ufficio invece l’aria condizionata è rimasta nella programmazione estiva e praticamente mi congelo.

Arrivo a sera che ho voglia di qualcosa di caldo per riprendermi e così ho pensato di proporre questi funghi. Un po’ perché devo abituarmi all’idea di dover salutare l’estate e accogliere l’autunno e un po’ perché avevo voglia di provare questa ricetta che mi frullava da un po’ nella testolina ma che non avevo ancora osato provare per il troppo caldo.

I funghi sono uno di quegli alimenti a cui devo stare attenta a causa delle mie intolleranze e che, di conseguenza mangio con parsimonia ma che mi piacciono da matti. Quando me li concedo, i funghi ripieni vegan al forno, li preparo cambiando spesso il ripieno. Con un impasto di cipolla, pane raffermo, prezzemolo, sale, pepe e olio, sono davvero gustosi e completano un secondo piatto.

Questa volta desideravo qualcosa di più avvolgente e li ho preparati riempiendo le cappelle degli champignon con soia e erbe aromatiche, condite con una besciamella ferma e cotti semplicemente infornandoli. Si può variare il ripieno anche con lenticchie, cannellini o altri legumi.

Fortunatamente adesso si trova facilmente la soia spezzata, per riprodurre questa ricetta, ma se non doveste reperirla potrete prepararla da voi frullando la soia tenuta in ammollo una notte e poi lessata in acqua bollente salata.

Funghi ripieni vegan

La ricetta dei funghi ripieni vegan la travate su Bigodino.it

 

 

bigodinoSq

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *