fiori di ananas

fiori d'ananas

FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Nel mio girovagare in cerca di prodotti, validi e biologici, sono arrivata a Cibocrudo. Da diverso tempo uso i loro prodotti per le mie preparazioni crudiste e non solo, per i miei snack e la consiglio quando qualcuno mi chiede dove acquisto uno o l’altro prodotto. Lo faccio semplicemente perché se mi trovo bene con un marchio o un prodotto è giusto divulgare l’informazione. Un po’ come faccio su Tripadvisor per i luoghi che visito. Ritengo che il passaparola ed i consigli siano i più efficaci e affidabili. Ho utilizzato i loro prodotti anche in questo caso in cui ho preparato dei “pasticcini” del tutto naturali, freschi e totalmente raw.

i prodotti di CiboCrudo.com

i prodotti di CiboCrudo.com

Non c’è come in estate che se hai voglia di qualcosa di dolce puoi contare sui dolci crudisti. Freschi e sani.

Visto che finalmente Alessandro inizia a stare meglio, ho potuto dedicarmi alla cucina e ho preparato dei dolcetti da servire a colazione. Con queso caldo, alla mattina abbia o tutti voglia di qualcosa di fresco. Per ingannare la mattina milanese ho usato l’ananas che con il suo profumo esotico porta la mente subito in vacanza.

fiori-di-ananas-CIBOCRUDO-4

Per creare la crema, che ha composto questi dolcetti, ho usato lo psillio. I semi di psillio me li aveva consigliati la mia ginecologa quando ero incinta e ne facevo uso per la mobilità intestinale. I semi di psillio, appartenenti alla categorie delle fibre solubili, sono dotati di un effetto emolliente, protettivo, antiflogistico, lassativo e costipante. Inoltre aiutano ad abbassare l’indice glicemico dei cibi con i quali vengono consumati.
Essendo un prodotto sano, e talmente sicuro, mi potevo permettere di prenderli senza problemi anche durante una fase così delicata come la maternità. Mi bevevo il gel che si formava sciogliendo i semi di psillio in abbondante acqua prima di mangiare. Oddio, non che fosse piacevole ma sapevo che mi faceva bene. Ho ricominciai ad utilizzarli quando mi sono specializzata nel crudismo perché, proprio grazie al loro potere legante, tende a rendere gelatinoso ogni liquido in cui viene dissolto. In questo caso, ho sfruttato la sua capacità di espandersi per rassodare il latte di noci dell’amazzonia.

noci del Brasile

noci del Brasile

Queste sono una vera scoperta. Amo tutti i semi oleosi, la mia passione sfrenata per le noci di macadam è innegabile, anche se cerco di limitarne il consumo. Quando li mangio pero’ scelgo sempre prodotti di alta qualità, freschi e gustosi. Le noci dell’amazzonia profumano vagamente di olio di cocco e sono deliziose. toccanti e particolarmente ricche di oli essenziali. Contengono tantissimi sali minerali, antiossidanti e vitamine, tra cui la vitamina E che è un potente antiossidante. Dopo averle tenute in ammollo tutta la notte, grazie al blender ne ho ricavato un latte.

Per dolcificare i miei pasticcini ho usato la lucuma. La lucuma è il frutto di un albero originario del cile e Peru’ ed è particolarmente dolce. Quando maturo, il frutto ricorda il sapore dello sciroppo d’acero. Talmente ricco di antiossidanti, vitamine, e sali minerali da essere soprannominato  “l’oro degli Inca”. Purtroppo, nonostante lo sta cercando, non sono ancora riuscita ad assaggiare il frutto fresco ma utilizzo la sua polvere come dolcificante. E’ davvero sorprendente e dal gusto particolare.

fiori-di-ananas-CIBOCRUDO-3

Un dolcificante naturale che alterno allo sciroppo d’agave, o ai datteri, nelle mie preparazioni. Inoltre, contiene una dose di amido che, per questi dolcetti, lo rende perfetto. Inoltre ha un indice glicemico basso, perfetto per tenerlo a bada o per chi soffre di diabete. Per decorare i pasticcini ho guarnito con qualche bacca di goji, che mi piacciono tantissimo, e di cui ritengo che quelle di Cibocrudo siano le migliori.

Una volta composti li ho serviti su piccoli vassoietti monoporzione, e li abbiamo gustati a colazione. Un inizio di giornata davvero alternativo e ricco di sprint!

 

Fiori di ananas

Ingredienti:

1 ananas maturo

200 gr di noci dell’amazzonia

1 litro di acqua

5 gr di lucuma in polvere  ( a piacere potete aumentare le dosi)

10 gr di buccia di psillio in polvere

qualche bacca di goji

 

Procedimento:

Qualche giorno prima di realizzare la ricetta, affettare sottilmente al coltello, o con l’aiuto di una mandolina, l’ananas, avendo cura di tenerne una fetta da circa 1,5 cm da parte. Mettere le sfoglie ottenute in pirottini da muffin ad essiccare. Far essiccare per circa 2 giorni, togliendoli dagli stampi solo dopo poco più di una giornata e mezza. Dovranno formarsi delle ciotoline naturali e la loro forma ricordare la corolla di un fiore.

Mettere a bagno per una notte, in acqua, le noci del Brasile. La mattina sciacquarle e metterle in un frullatore potente con poca acqua. Frullare fino a renderle pastose e aggiungere altra acqua. Filtrare, in un colino a maglia fitta coperto da un panno leggero, il composto e strizzarlo per recuperare più’ latte possibile. Prelevare circa 300 ml di latte e dolcificarlo con la lucuma. Quando si sarà completamente sciolta aggiungere la polpa di ananas tagliata a dadini sottili e, dopo aver amalgamato, la buccia di psillio. mescolare bene fino ad assorbimento. Il composto inizierà a rassodare. trasferire in frigorifero per circa 1 ora. Comporre i pasticcini prelevando un po’ di crema, oramai rassodata e lavorabile, e farcire le sfoglie di ananas. guarnire con bacche di goij e servire.

Buon appetito!

Tempi di preparazione:

2 giorni circa per l’essiccazione dell’ananas

2 ore circa per la realizzazione dei pasticcini più una notte di ammollo delle noci

 

Ps. Se volete ridurre i tempi, potete utilizzare un qualsiasi altro latte vegetale al naturale già pronto che pero’ modificherà il gusto finale della ricetta.

Con lo “scarto” del latte di noci si possono realizzare dei tartufi, delle polpette, del riso da sushi oppure del buonissimo formaggio crudista.

Per i miei acquisti online di prodotti raw, mi affido a Cibocrudo.com

logo nuovo-2

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

2 Comments

  1. ciao Erica, sei sempre un tesoro. Ti ringrazio tantissimo. Questi dolcetti devi provarli!!!!

    Reply
  2. Luciana, grazie mille!!!

    Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *