Crespelle al radicchio

crespelle al radicchio

CRESPELLE AL RADICCHIO – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Ci sono volte che mi viene voglia di qualcosa di rustico e avvolgente. Una cosa che mi piace moltissimo e’ la crepe. Crespelle dolci o salate, e’ indifferente anche se piu’ spesso mi capita di preferire la versione salata. Le farcisco in diversi modi ma le finisco sempre per fare gratinare qualche minuto nel forno. Oltre a trovarle buonissime, le trovo pratiche. Le posso preparare in anticipo e farcire all’ultimo momento. In questi giorni sto facendo un po’ di prove per preparare la cena di Halloween e tra queste ho provato a preparare queste crespelle.
Non so ancora come festeggeremo quest’anno ma sicuramente Piccolo Chef sara’ elettrizzato dal voler trasformare la casa in una grande baraonda di mostri e vampiri. Mi ricordo, con simpatia, un anno in cui insieme avevamo preparato pizzette a forma di zombie, strudel a forma di cappello da strega, lapidi di zucchero e tombe di torta al cioccolato, un risotto mostruoso alla zucca e fiumi di sangue di drago, che altro non era che una spremuta di arancia e melograno.
Ci eravamo truccati e vestiti, e cenato a lume di candela, e del camino, ascoltando musiche a tema e ridendo come matti, fino a quando suono’ il campanello. La nostra vicina era venuta a chiederci un po’ di caffè’ e si era spaventata non appena avevo aperto la porta. Quanto avevamo riso quella volta e quanto ci eravamo divertiti.
Anche se ho il pallino della zucca, questa volta ho provato a preparare le crespelle con del radicchio, spadellato velocemente con dell’aceto balsamico e dello zucchero. Un contrasto agrodolce davvero interessante
crespelle al radicchio

crespelle al radicchio

Crespelle al radicchio

Ingredienti per 4 persone:

50 gr di farina di ceci

25 gr di farina di mais fioretto

30 gr di farina integrale

200 ml di acqua

1 cespo di radicchio

1 cucchiaio di aceto balsamico

1 cucchiaio di zucchero di canna tipo mascobado o dulcita

una manciata di foglie di salvia fresca

sale, pepe e olio

crespelle al radicchio

crespelle al radicchio

Procedimento:

In una ciotola stemperare la farina di ceci, la farina di mais e quella integrale con due cucchiai di olio extravergine di oliva e l’acqua, da aggiungere un poco alla volta, eliminando tutti i grumi con l’aiuto di una frusta. Aggiungere un pizzico di sale e far riposare mezz’ora.
Preparare una besciamelle leggera, facendo appassire, in una padella dai bordi alti, il porro affettato sottilmente con due cucchiai di olio. Aggiungere il latte, avendo cura di tenerne mezzo bicchiere da parte, e portarlo a ebollizione. A freddo stemperare, nel poco latte avanzato, la maizena ed aggiungerla al composto. Mescolare con una frusta fino a quando non raggiunge la densità’ desiderata. Spegnere e tenere da parte.
Scaldare una padella con un filo d’olio e, non appena ben calda, versare un mestolo di pastella facendola roteare e cuocendola per pochi minuti su entrambi i lati. Continuare fino ad esaurimento della pastella, assicurandosi che la padella sia sempre bene oleata e calda.
Nel frattempo pulire il radicchio e affettarlo. Scottarlo in un’ampia padella con un cucchiaio di olio e una manciata di foglie di salvia. Quando il radicchio inizia ad appassire, sfumare con un cucchiaio di aceto balsamico e un cucchiaio di zucchero mascobado. Far caramellizzare per pochi minuti e togliere da fuoco.
Assemblare la crespella farcendo ciascuna cialda con del radicchio agrodolce ed arrotolandola su se stessa. Nappare con la besciamella e far gratinare, per pochi minuti, in forno caldo. Sfornare e servire.

Tempi di preparazione:

90 minuti circa
   
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

2 Comments

  1. Buonissime, potresti dare anche le dosi x la besciamella?
    Grazie!

    Reply
    • certamente!
      ho usato mezzo porro che ho fatto stufare, tagliato sottilmente, con due cucchiai di olio. Ho aggiunto 450 ml di latte di soia (oppure di mandorle non dolcificato) e portato a ebollizione, aggiustando di sale. In ulteriori 50 ml di latte ho stemperato un cucchiaio colmo di maizena e poi l’ho aggiunta al latte. Continuando a mescolare, con una frusta, ho fatto leggermente addensare e poi ho spento il fuoco.
      a presto!

      Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *