cremoso di mandorle con rose di fragola

Cremoso-di-mandorle-con-rose-di-fragole

FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Ecco il mio cremoso di mandorle con rose di fragola. Una ricetta da concorso. Solitamente non partecipo ai concorsi che prevedo i “like”. Io credo nella meritocrazia, e quindi un concorso, così come in tutte le cose, deve aver valore chi e la cosa che effettivamente merita. Vincere a suon di “like” non significa che hai fatto la ricetta più buona o originale, particolare, elaborata, creativa oppure la fotografia perfetta ed efficace. Semplicemente hai più pubblico che ti segue e che accondiscende a partecipare cliccando sulla foto o sulla ricetta. Questa volta sono stata invitata al concorso “EUROPEAN BLENDER RECIPE CONTEST” Ho accettato perché la sfida era di preparare una ricetta che prevedesse l’uso di un mixer e il voto si divide tra una giuria classica e il voto “like” del pubblico.

Cremoso-di-mandorle-con-rose-di-fragole

Cremoso-di-mandorle-con-rose-di-fragole

Ho aderito perché questa ricetta l’avevo in mente da mesi ma pigramente non mi ero ancora applicata e questo e’ stato un ottimo pretesto. Così il week end scorso mi sono messa all’opera e ho realizzato questa sorta di budino. Una libidine incredibile che ti manda in estasi. Le sfoglie di fragole sono talmente golose da andare a ruba e resistere a pappare anche quelle nel piatto per la fotografia e’ stata una dura prova e il cremoso e’ così straordinariamente delizioso che e’ stato un piacere sublime affondare il cucchiaino. Tutto con il frullatore, cosa volere di più !!

Cremoso-di-mandorle-con-rose-di-fragole

Cremoso alle mandorle con rose di fragola

Ingredienti per 2 persone:

Per il cremoso:

50 gr di mandorle spellate al naturale

10 gr di burro di cacao

1 dattero medjiol (se grande usarne 1/2)

3 cucchiai di gel irish moss

1/2 bacca di cardamomo

Per le sfoglie di fragola:

200 gr di fragole

1 dattero medjiol

1 cucchiaio di gel irish moss

Cremoso-di-mandorle-con-rose-di-fragole

Procedimento:

In un potente mixer frullare le mandorle fino a ridurle in una farina fine. Trasferire le mandorle in una ciotola e vessare nel mixer il dattero con poca acqua per creare una crema densa e fluida, frullando ad intermittenza. Aggiungere il gel di irish moss e continuare a frullare. Nel frattempo far sciogliere a bagno maria dolcissimo (su una padella di acqua calda ma non bollente) oppure nell’essiccatore il burro di cacao per liquefarlo. Aggiungere il burro di cacao al composto e frullare nuovamente. Aggiungere infine la frana di mandorle. Frullare per amalgamare. Quando il composto sarà liscio ed omogeneo trasferire negli stampini, precedentemente oliati, e batterli per far fuoriuscire eventuali bolle d’aria. Mettere gli stampini in freezer a solidificare. Nel frattempo preparare le sfoglie di frutta. Frullare, nel mixer pulito, le fragole, lavate e tagliate a pezzetti. Aggiungere il dattero e frullare e tenere da parte un paio di cucchiai di salsa. Versare il gel di irish moss nel boccale del mixer e continuare a frullare fino ad ottener una salsa fluida e liscia. Versare la salsa su un foglio di carta forno o carta apposita per essiccatore e livellarla. Riporre la salsa nell’essiccatore e essiccare, a 40 gradi, per circa 9 ore. La sfoglia dovrà risultare asciutta ed elastica. Ritagliare degli ovali dalle sfoglie ed unirli insieme premendo una delle punte per ottenere un fiore. Da un altro pezzo di sfoglia ritagliare delle strisci da arrotolare su se stesse. Trasferire il cremoso, estratto dallo stampino, in frigorifero fino al momento di servire. “0 minuti circa, prima di portare in tavola, tirare fuori il cremoso e lasciarlo riposare a temperatura ambiente. Decorararlo con poca salsa di fragole e la rosa di di sfoglia realizzata e servire.

Buon Appetito!

Cremoso-di-mandorle-con-rose-di-fragole

Cremoso-di-mandorle-con-rose-di-fragole

Tempi di preparazione:

1 ora circa più’ il tempo di rassodamento e l’essiccazione della sfoglia

 

Nb. In mancanza dell’essiccatore si può stendere la salsa di fragole su carta forno e metterala in una teglia. Accendere il forno, meglio se ventilato, su 40 gradi e lasciarla “cuocere” per diverse ore, tenendo una fessura del forno aperta.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *