Cena in rosso

 

Mi capita spesso, che sia una normale cena settimanale in famiglia o una cena con amici, di cucinare diversi menù a seconda dei commensali. Cerco di evitare di imporre il mio stile alimentare e limitare gli altri per i miei problemi di intolleranze e allergie varie.
Solitamente cucino un piatto per me e un altro per i miei ometti e ospiti. Capita addirittura che mio marito e piccolo chef vogliano mangiare cose diverse e finisce che, come in un ristorante, abbiamo tre pietanze differenti nei piatti.
Questa e’ stata una di quelle sere in cui, mentre gli Arnaboys spazzolavano un piatto di pasta ai cereali (riso, orzo e farro) ai porri e trota affumicata, mi sono preparata un piatto crudista decisamente in rosso.
Avevo le barbabietole fresche e tanta voglia di farne una scorpacciata. Le ho tagliate a “spaghetti” con il mio simpatico tagliaverdure, mi piace talmente tanto che “spaghetto” qualsiasi cosa :-), ma voi potete anche decidere di farle a julienne o semplicemente tagliarle al coltello come più vi piace. Alla fine della preparazione, vi avviso, voi e la vostra cucina rischiate di assomigliare ad un killer seriale perché la barbabietola e’ ricca di succo e macchia molto!!Ingredienti per 1 persona:

2 barbabietole di medie dimensioni
Un pezzetto di porro (circa 3 cm)
1 cucchiaio scarso di senape di Digione
1 cucchiaio di tapenade di olive verdi greche
Aceto balsamico
Prezzemolo
Sale, pepe e olio evo

Procedimento:

Per prima cosa ho pulito e tagliato le barbabietole e affettato qualche rondella di porro.
Lo scarto delle barbabietole le ho messe in un mixer con il porro, il prezzemolo, l’aceto balsamico (io ho messo circa 3 cucchiai), la senape, la tapenade di olive e un goccio d’olio evo.
Ho frullato ad intermittenza, aggiungendo poca acqua per rendere la crema fluida.
Ho aggiustato di sale e pepe e ho condito la barbabietola con la salsa fluida. Ho decorato con un po’ di riduzione al balsamico e semi di zucca.
Pronta per essere gustata, l’ho trovata ottima.

Consiglio: se non avete la tapanade di olive verdi potete semplicemente mettere qualche oliva verde a vostro gusto nel mixer. La riduzione al balsamica la si può preparare cuocendo un po’ di aceto balsamico con altrettanto miele (io sciroppo di agave) fino a far asciugare e rendere cremoso il composto.

Buon appetito!

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *