Cardi gratinati

Fotografia di Alessandro Arnaboldi

Fotografia di Alessandro Arnaboldi

Passare al mercato e trovare i cardi gobbi e’ stato un vero colpo di fortuna. Sono cosi’ difficili da trovare qui a Milano. Rispetto agli altri, sono meno fibrosi e c’è meno scarto. Trovo inoltre il loro sapore meno amaro e più aromatico.
Ne ho preso una bella scorta così da conservarli anche oltre l’inverno. Quando li trovo freschi li consumiamo crudi, in pinzimonio. Sono croccanti e dissetanti. Tempo fa ho persino sperimentato la bagna cauda piemontese in versione crudista. Questa volta, visto che Piccolo Chef non è particolarmente entusiasta per il loro sapore amarognolo, li ho presentati gratinati con una besciamella molto speciale. In realtà della besciamella ha solo il nome perché ho utilizzato il riso, trasformando un contorno in un piatto unico. Ho poi preparato tre teglie monoporzione, visto che nella besciamella degli ometti ho aggiunto il formaggio, mentre nella mia no. Non essendo amanti del chicco, l’idea di gratinare  il piatto con il riso e’ un idea furbissima, cosi’ lo mangiano senza accorgersene.
Ingredienti per 3 persone:
1 kg di cardi gobbi
1 litro di brodo vegetale
200 gr di riso (io ho usato il carnaroli integrale)
olio evo, sale
200 gr di formaggio (io ho usato gorgonzola)
Mettere a lessare, in brodo vegetale bollente, il riso fino a quando avra’ assorbito quasi completamente il liquido di cottura. Deve diventare morbidissimo e sfaldarsi. Togliere dal fuoco e frullarlo, con un frullatore a immersione, fino ad ottenere una crema. Deve avere la densita’ della besciamella. A questo punto si puo’ aggiungere il formaggio, a piacimento, e mescolare.
Nel frattempo pulire i cardi e lessarli, o cuocerli al vapore, finche’ diventano morbidi.
Oliare una teglia e versare i cardi cotti. Condire con la crema di riso, spolverare eventualmente con formaggio grattugiato, o fiocchi del formaggio utilizzato in precedenza, e infornare per 20 minuti a 180 gradi.
Tempi di preparazione:
Pulitura e cottura cardi, lessatura riso (ad eseguire contemporaneamente) : 25 minuti circa
Gratinatura: 20 minuti
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

2 Comments

  1. Io…non li ho mai assaggiati i cardi! Sono curiosa però!

    Reply
    • ciao Sharon, i cardi ricordano il sapore dei carciofi. provali, sono buonissimi!!!

      Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *