Ravioli crudisti agli spinaci

Fotografia di Alessandro Arnaboldi

Fotografia di Alessandro Arnaboldi

Mentre preparavo il pranzo di Natale per i miei cari cercavo qualcosa di speciale anche per me. Da qualche tempo volevo provare a fare di ravioli crudisti e, visto che sono un po’ laboriosi da fare, ho approfittato dei giorni di vacanza per prepararli proprio come volevo io.
Volevo preparare i ravioli agli spinaci, così ho scelto un ripieno di formaggio crudista ai capperi per renderli sapidi. Sono molto buoni, bellissimi da vedere ed eleganti da portare in tavola. Gustosi e sani, cosa voler di più. Alla fine, tutti li hanno voluto assaggiarli!!
Ingredienti per 1 persona:
una manciata di spinaci freschi
1/2 mela
1 cucchiaino di succo di limone
1 cucchiaino di sciroppo d’agave
sale e olio evo
1 manciata di anacardi
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaio di senape in grani
lievito alimentare in scaglie
1 pomodoro ramato
2 pomodori secchi
5 noci
salsa di soia
Procedimento:
Innanzitutto preparare la pasta dei ravioli, la parte più laboriosa di tutta la ricetta.
Frullare gli spinaci lavati, ma non asciugati, con la mela, il limone e lo sciroppo di agave. La salsa ottenuta stenderla  in cerchi sottili, aiutandovi con il dorso del cucchiaio, su carta da forno o silicone e far essiccare per circa 6 ore. Deve diventare una sfoglia asciutta e rimanere elastica. Se non avete l’essiccatore potete mettere il preparato in forno o su un calorifero. In quest’ultimo caso il tempo si allungherà di parecchio.
Preparare il ripieno, un formaggio di anacardi ai capperi abbastanza asciutto e compatto. Frullare gli anacardi ammollati, per almeno 5 ore, con i capperi sciaquati sotto l’acqua corrente e il lievito alimentare, la senape  e un cucchiaio di limone. Riempire i ravioli e chiudererli in due. La pasta rimanendo elastica e un poco appiccicosa aiuterà a sigillare il raviolo.
Poco prima di servire, condire con la salsa al pomodoro ottenuta frullando il pomodoro, i pomodorini secchi, le noci e salsa di soia. Aggiustare con il lievito alimentare e olio evo ed eventualmente il sale.
Buon appetito!
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *