ravioli con salsa di finocchio e radicchio marinato

ravioli con salsa di fnocchi e radicchio marinato

RAVIOLI CON SALSA DI FINOCCHI E RADICCHIO MARINATO – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Con l’occasione della mia partecipazione al Vegan Days di Padova, siamo stati a salutare Sabrina a casa dei suoi genitori. Una casa nella periferia della citta’, tra i campi e la natura.
Ci hanno accolti con affetto e calore e abbiamo passato alcune ore serene. E’ sempre un piacere stare in loro compagnia, e ogni volta, sembra esserci separati da poche ore anche se non ci vediamo da diverso tempo. Quella con Sabrina e’ un’amicizia di lunga data, quelle che durano al di la’ del tempo e delle distanze. Per me e’ un’amicizia acquisita da Alessandro, di cui lui, fortunatamente non e’ geloso. Si sono conosciuti in gita scolastica e da allora sono sempre rimasti in contatto. Poi sono arrivata io ed e’ stata amicizia a prima vista.
Finita l’avventura al Vegan Days siamo passati da loro per trascorrere qualche momento insieme e la sua mamma ci ha riempito il bagagliaio di verdura freschissima e biologica. Tantissime verdure di stagione: dai finocchi, il radicchio, la catalogna, alle coste e molto altro. Un vero tripudio direttamente dall’orto dietro casa, altro che km zero!
Il giorno seguente ho subito preparato una minestra di riso e catalogna e poi ho pensato a come sfruttare tutte quelle verdure, prima che andassero a male.
Innanzitutto ne ho cotto buona parte  e poi ho provato ad utilizzarla sia come contorno che come vero e proprio ingrediente principale dei piatti.
Alcuni finocchi, freschissimi e croccanti, li abbiamo sgranocchiati intanto che preparavamo la cena. Una parte della catalogna Alessandro l’ha spadellata con del seitan e della salsa di soia. Il pan di zucchero, oltre che in insalata, ho pensato di usarlo come ripieno per i ravioli.
Piccolo Chef adora i ravioli, mangiandoli sempre volentieri, e cosi’ ne ho approfittato. Li ho serviti accompagnati da una crema di finocchi piccante e del radicchio leggermente acidulo a contrasto.
ravioli con salsa di finocchio e radicchio marinato

ravioli con salsa di finocchio e radicchio marinato

Ravioli con salsa di finocchio e radicchio marinato

Ingredienti per 3 persone:

per la pasta:

200 gr di farina di semola

2 cucchiai di olio di mais

un pizzico di sale

100 ml circa di acqua

per il ripieno:

1 patata

1 cespo di insalata pan di zucchero

per il condimento:

1 cespo di radicchio

1 finocchio

erbe aromatiche miste essiccate (rosmarino, salvia e alloro)

polvere di pomodoro

peperoncino

olio, sale, aceto balsamico e pepe

ravioli con salsa di finocchio e radicchio marinato

ravioli con salsa di finocchio e radicchio marinato

Procedimento:

Preparare la pasta fresca impastando la semola con l’olio, l’acqua e un pizzico di sale. Ottenere un impasto elastico e omogeneo e avvolgerlo in pellicola da cucina. Far riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

Lessare la patata e schiacciarla con lo schiacciapatate. Condire la patata con  le erbe aromatiche sbriciolate, un pizzico di sale e l’olio evo. Lavare e tagliare il pan di zucchero e aggiungerne una parte alla patata.

Stendere la pasta e tagliarla a forma quadrata. Farcire ogni quadrato con il ripieno di patata e pan di zucchero. Chiudere ciascun raviolo a forma di saccottino e cuocere al vapore per 20 minuti. Quando pronti condire con poco olio.

Nel frattempo pulire il finocchio e lessarlo per 10 minuti in acqua bollente salata. Scolarlo e frullarlo con poca acqua di cottura, olio evo e un pizzico di peperoncino a piacere.

Pulire il radicchio e sfogliarlo. Scottarlo in padella con un filo di olio di mais e 3 cucchiai di aceto balsamico. Condirlo con un pizzico di sale e pepe fresco.

Comporre il piatto adagiando la salsa di finocchio con i ravioli e il radicchio marinato al balsamico. Decorare con polvere di pomodoro e finocchietto fresco, condire con un filo d’olio evo prima di servire.

Buon appetito!

Tempi di preparazione:

2 ore circa

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *