rafano nero all'arancia e lemon grass

rafano-nero-arancia-e-lemongrass

fotografie di Alessandro Arnaboldi

 

Quando e’ arrivata la cassetta della Bioexpress mia suocera, che riceve come me la cassetta settimanale, e’ arrivata nella mia cucina con il rafano nero in braccio e una faccia perplessa. Subito mi ha chiesto che cosa fossero e poi mi ha domandato come avrebbe potuti cucinarli per mio suocero. Lei e’ molto tradizionalista, sia nella cucina che negli ingredienti. Probabilmente se li avessi visti al bancone del mercato non si sarebbe neanche sognata di comprarli. Il bello di ricevere la cassetta da Bioexpress e’ proprio quella di avere l’opportunità’ di apprezzare anche frutta e verdura poco conosciuta e di variare speso il menù. Le ho dato un po’ di possibili varianti sia cotte che crude. Più gliene proponevo e più me ne veniva in mente. Lei, alla fine, ha deciso di cuocerle in padella con olio, sale, pepe e limone.

Io ho preferito invece servirle crude, quasi un carpaccio che ho lasciato marinare con il succo di arancia e il lemon grass. Semplice e veloce, come piace a me!

rafano-nero-arancia-e-lemongrass

Rafano nero all’arancia e lemon grass

 

Ingredienti:

1 rafano nero

mezzo arancio

1 lemon grass

rafano-nero-arancia-e-lemongrass

rafano nero arancia e lemongrass

 

Procedimento:

Pelare il rafano nero e affettarlo sottilmente con l’aiuto della mandolina. Spremere l’arancio e bagnare il rafano nero con il succo ottenuto. Mettere in una ciotola a marinare aggiungendo la radice di lemon grass grattugiata. Lasciare marinare in frigorifero per almeno due ore.

Cospargere con delle zeste fresche di arancia e servire.

Buon appetito!

Tempi di preparazione:

15 minuti circa più la marinatura

ps.

A piacere si può condire  con sale e pepe e un filo di olio evo.

Questa ricetta la trovate anche su Bioexpress

 

 

bioexpress

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *