involtino al teff

Involtino al teff

INVOLTINO AL TEFF – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

La settimana scorsa sono stata contattata per una cena a domicilio. Doveva essere una cena romantica a sorpresa… le mie preferite!
Ho pensato a un menu’ adeguato e, una volta approvato e personalizzato in base ai loro gusti, ho riflettuto piu’ puntualmente sull’impiattamento e a come avrei potuto organizzarmi.
Arrivata davanti alla casa ho atteso nascosta dietro un angolo, per non essere vista, e appena la via era libera sono salita a casa e mi sono messa al lavoro.
La sorpresa e’ stata riuscitissima e la cena gradita.
Ho presentato un involtino con tante verdure e una cagliata agli agrumi. Leggermente piccante, fresco e invitante, e’ stato il piatto principale della cena. Una delle cose che ho imparato al Joia Academy è saper unire diverse tecniche, ottenendo un risultato migliore sotto diversi punti di vista. Per questo motivo, in questo piatto ho unito il cotto al crudismo.
La serata e’ trascorsa piacevolmente e tutti eravamo molto contenti. Sono rientrata a casa davvero soddisfatta e felice di aver contribuito alla loro bella serata.
Per il loro involtino avevo scelto la quinoa, mentre, quando ho voluto rifarlo a casa, ho preferito optare per il teff, cereale senza glutine davvero minuscolo che ben si presta come ripieno.

Involtino al teff

Involtino al teff

Involtino al teff

Ingredienti per 2 persone:

100 gr di teff
1 cetriolo
1 pezzetto di daikon
1 carota
qualche foglia di radicchio rosso
rapa pompelmo
qualche cimetta di broccolo romano
1 litro di latte di soia al naturale
1 arancia
1 limone
peperoncino essiccato
una manciata di prezzemolo fresco
un pezzetto di zenzero
sale, pepe, olio evo e aceto
fiori eduli per decorare (facoltativo)

Involtino al teff

Involtino al teff

Procedimento:

Cuocere per circa 20 minuti il teff, in acqua bollente salata.
Sclarlo e ripassarlo in padella con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, la buccia di mezzo limone grattuggiato e il prezzemolo tritato. Aggiungere del peperoncino tritato e mescolare.
Portare a bollore dell’acqua salata e tuffare le cimette di broccolo per 8 minuti. Scolarle e metterle immediatamente in una bacinella di acqua ghiacciata. Lessare allo stesso modo la carota, pulita e
tagliata a dadi regolari.
Tagliare il daikon a listarelle e marinarlo in olio e succo di zenzero, ottenuto dalla polpa grattuggiata e spremuta. Condire il radicchio, spezzato con le mani, con un filo di olio e un cucchiaio di aceto di mele o di riso.
Nel frattempo preparare la cagliata portando a bollore, in una pentola capiente, il latte di soia non dolcificato. A bollore versare il succo di mezzo limone e mescolare leggermente. Spegnere il fuoco e lasciar riposare permettendo al caglio di affiorare. Scolare, con l’aiuto di un colino a maglie fitte coperto da un telo, e condire con la buccia grattuggiata di mezzo limone e arancia. Aggiustare di sale e unire due cucchiai di olio. Frullare, con un frullatore ad immersione, fino ad
ottenere un composto soffice e spumoso. Trasferirlo in una sac a poche e conservarlo al fresco.
Affettare con la mandolina il cetriolo ed ottenere delle fette di uguali dimensioni. Sovrapporre alcune fette e farcirle con il teff condito. Arrotolare su se stesse le fette e formare un “cannolo”.
Tagliare delle fette di rapa pompelmo, o in alternativa della barbabietola. Impiattare ogni involtino  di cetriolo e teff, decorando con il daikon marinato, la rapa pompelmo, le carotel il radicchio, i
broccoli lessati e dei ciuffi di cagliata. Condire con olio, sale e pepe e servire decorando con fiori eduli.

Buon appetito!

Involtino al teff

Involtino al teff

Tempi di preparazione:

circa 2 ore

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

2 Comments

  1. Bellissima presentazione e fantastica ricetta! Se non ti dispiace la segnalo anche nel post dedicato al teff da me…

    Reply
    • ciao Daria,
      grazie mille!
      Ne sarei onorata se segnalassi la mia ricetta nel tuo articolo. Grazie!

      Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *