girella di pasta alle ortiche

girella di pasta alle ortiche

girella di pasta alle ortiche FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Durante queste brevissime vacanze di Pasqua sono andata in fissa con i ravioli. Li ho proposti durante il corso di cucina, dedicato al menu’ di Pasqua, e li ho preparati il giorno di Pasqua, al pranzo con gli amici.
Visti i giorni di festa, ci siamo rilassati in montagna e, ci hanno raggiunto i nostri amici che era tantissimo tempo che non vedevamo. Non potevamo festeggiare nel migliore dei modi. Visto la loro curiosità nell’assaggiare alcuni miei piatti, non mi sono potuta esimermi dal mettermi ai fornelli. Alla mattina di buon’ora ho preparato la pasta fresca e il ripieno con borragine e tarassaco.
Ho steso la pasta e, con l’aiuto dei miei ometti, abbiamo confezionato i ravioli per il pranzo. Io ritagliavo la pasta con un coppapasta di fortuna, ricavato da un tappo, Piccolo Chef farciva ogni disco e Alessandro li chiudeva e sigillava. Un vero lavoro di squadra!.
Il tempo e’ volato e ci siamo proprio divertiti! Per me, sicuramente, il lavoro e’ stato molto piu’ veloce.
Mi era avanzata della pasta fresca e, avendo raccolto delle ortiche tenere e fresche durante una passeggiata, ho pensato di confezionare dei ravioli giganti a forma di spirale.

girella di pasta alle ortiche

girella di pasta alle ortiche

Li ho trovai subito bellissimi ed eleganti, perfetti per i pranzi importanti.
Un unico grande raviolo, una pasta ripiena scenografica.
Anziché lessarli, come i classici ravioli, ho scelto una cottura al vapore, per timore di rompere la pasta.
Anche in questo caso la realizzazione e’ semplice e abbastanza veloce, l’importante e’ sigillare bene la pasta e distanziarli nella vaporiera.
Ad Alessandro sono piaciuti molto mentre Piccolo Chef mi guardava incuriosito, cercando di indovinare che forma gli avrei dato.
Il ripieno e’ a vostra discrezione. Se non avete modo di andare a raccogliere le ortiche nei prati, fuori dalle città e in zone incontaminate, potete optare per gli spinaci, le erbette o altre verdure che più vi aggradano. Il ripieno può veramente dare ampio spazio alla fantasia e al proprio gusto personale. Per una versione con un gusto più deciso e di carattere, perché non optare per un misto di verdure grigliate?

girella di pasta alle ortiche

girella di pasta alle ortiche

Girella di pasta alle ortiche

Ingredienti per 4 girelle:

 

per la pasta:

250 gr di farina di semola

120 gr circa di acqua

1 cucchiaio di olio evo

un pizzico di sale

per il ripieno:

300 gr di ortiche fresche

1 patata

2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie

rosmarino

sale

per condire:

200 gr di passata di pomodoro

olio evo

lamelle di mandorle

erba cipollina fresca

 

girella di pasta alle ortiche

girella di pasta alle ortiche

Procedimento:

 

Per prima cosa preparare la pasta fresca impastando la farina di semola con l’acqua, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio di oliva extravergine. Impastare, con le mani o con l’aiuto di un robot da cucina, fino ad ottenere un impasto elastico ed omogeneo. Avvolgere la pasta in pellicola da cucina e riporla in frigorifero a far raffreddare per almeno 20 minuti.

Nel frattempo preparare il ripieno. Lessare, in abbondante acqua salata, la patata per 20 minuti dal bollore. Lavare le foglie di ortica, facendo attenzione a maneggiarle con cura e farle appassire in padella con un cucchiaio di olio e del rosmarino, fresco o essiccato. Cuocere per circa 5 minuti fino a quando non risulteranno cotte ed asciutte. Pelare la patata e schiacciarla fino a renderla in purea. Tagliare, al coltello, le ortiche in maniera minuziosa ed aggiungerle alla purea di patata. Aggiustare di sale, aggiungere il lievito alimentare in scaglie e mescolare.

Riprendere la pasta e stenderla sottilmente. Ricavare dei rettangoli di 8 cm per 15 cm. Farcire centralmente con la purea di ortiche e richiudere su se stessa la stata, facendo per aderire i lembi . Sigillare la pasta e arrotolarla su se stessa per ottenere una girella.

Mettere le girelle di pasta nella vaporiera e cuocere per 10 minuti.

Cuocere, per circa 5 minuti a fuoco vivace, la passata di pomodoro con un filo di olio evo. Aggiustare di sale e spegnere il fuoco.

Mettere su ciascun piatto un poco di passata di pomodoro, adagiarvi la pasta ripiena e guarnire con un filo di olio evo, qualche lamella di mandorla e dell’erba cipollina prima di servire.

Buon appetito!

 

Tempo di preparazione:

90 minuti

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *