burger di azuki alle erbe aromatiche e ketchup di carote

burger di azuki alle erbe aromatiche e ketchup di carote

BURGER DI AZUKI ALLE ERBE AROMATICHE E KETCHUP DI CAROTE – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Domenica ho partecipato alla festa organizzata da Country Island – Nonsolodanza a La Stecca di Milano, proprio dietro i grattacieli di Piazza Gae Aulenti. L’occasione era un workshop di danza country legata ad una festa, organizzata in collaborazione con  La Stecca, che iniziava già dal sabato.
La mia maestra di danza Sofia, un geniaccio nell’organizzare queste cose e un vulcano di idee, mi aveva proposto di partecipare presentando l’alternativa vegetale alle salamelle che sarebbero state la portata “forte” della serata. Qualcosa di semplice e gustoso come i legumi, di cui anche i cowboy del vecchio west andavano matti. Ho accettato con slancio di partecipare e la pentolona di fagioli si e’ trasformata in panini vegan. Ho sempre utilizzato i legumi, ma li ho serviti proprio come veri e propri buger.
Non sapevo cosa aspettarmi e come si sarebbe svolta la serata. Conosco poco anche La Stecca, nonostante ci passi spesso e ne sia affascinata. Quante persone avrebbero partecipato, cosi’ come il tempo, erano delle incognite e, per evitare di mangiare burger per il successivo mese, Alessandro mi aveva consigliato di non esagerare. Alla fine ho preparato 24 burger in tre versioni diverse. Non avrei mai pensato di fare una “concorrenza” cosi’ spietata alla salamella incuriosendo talmente tanto gli avventori da finire tutti i burger in un batter baleno.
Tutti erano soddisfatti e mi dicevano che i miei panini erano molto buoni, e la cosa mi ha reso molto felice. Tra quelli proposti, ho preparato i burger di azuki. I fagioli rossi si prestano molto bene a realizzare polpette e burger. Li ho preparati, dato forma e cotti. Al momento di servirli li scaldavo, farcivo il panino con le salse a piacere e guarnivo con insalata e pomodori. Come condimento ho preparato la maionese di mandorle allo zenzero e il ketchup di carote. Un gusto davvero particolare e che e’ piaciuto molto.

I burger risultano un poco asciutti se mangiati da soli e hanno bisogno di un condimento per renderli più appetitosi. Questo può essere una salsa o un sugo, l’importante che li ammorbidisca.
Mi sono divertita tantissimo a stare in mezzo alla gente e raccontare dei miei panini veg, oltre che prepararli, e anche l’arcobaleno e’ venuto a fare un elegante inchino, balzando dai nuvoli minacciosi.

burger di azuki alle erbe aromatiche e ketchup di carote

burger di azuki alle erbe aromatiche e ketchup di carote

Burger di azuki alle erbe aromatiche e ketchup di carote

Ingredienti:

Per i burger:

150 gr di azuki secchi (il doppio circa se gia’ lessati)
1 spicchio di aglio
1 cipollotto di Tropea
Un rametto di rosmarino
Qualche foglia di salvia
Sale, pepe e olio

Per il ketchup:
3 carote
2 cucchiai di zucchero integrale di canna
150 ml di aceto di vino rosso
1 stella di anice
Mezza stecca di cannella
4 chiodi di garofano
Olio, sale e pepe

 

burger di azuki alle erbe aromatiche e ketchup di carote

burger di azuki alle erbe aromatiche e ketchup di carote

Procedimento:

Per i burger:
Mettere in ammollo gli azuki per una notte in acqua. Al mattino gettare l’acqua e sciacquarli bene.
Cuocere gli azuki nel doppio di volume di acqua, lasciandoli lessare per un’ora e mezza in pentola tradizionale oppure 40 minuti, in pentola a pressione.
Scolarli e lasciarli asciugare nello scolapasta per una decina di minuti.
Mettere i fagioli rossi nel mixer con lo spicchio d’aglio e la cipolla rossa, tagliati grossolanamente. Aggiungere il rosmarino e la salvia, tritati grossolanamente e frullare ad intermittenza fino ad ottenere un composto omogeneo e pastoso. Condire con olio, sale e pepe a piacere e trasferire il composto in un contenitore in frigorifero.
Asciare riposare per circa 20 minuti al fresco. Dopodiche’ prelevare un po’ di composto tra le mani e lavorarlo, dandogli la forma di burger. Proseguire fino a terminare il composto.
Adagiare i burger su una placca da forno, coperta da carta da forno, ed infornare per 15 minuti in forno caldo a 200 gradi.

Per il ketchup:
Pulire le carote e lessarle in abbondante acqua per circa 15 minuti. Scolarle e tenerle da parte, avendo cura di tenere un paio di mestoli di acqua di cottura da parte..
In un pentolino mettere un cucchiaio di olio con due cucchiai di zucchero di canna e le spezie e far scaldare. Quando lo zucchero si e’ ben sciolto aggiungere l’aceto di vino e proseguire la cottura per altri tre minuti circa. Spegnere il fuoco e far riposare.
A parte frullare le carote fino ad ottenere una salsa fluida e omogenea, aiutandosi, se necessario, con l’acqua di cottura delle carote tenute da parte.
Filtrare il composto di zucchero e aceto e versare il condimento nella salsa di carote. Mescolare bene e condire con un cucchiaio di olio e aggiustare di sale e pepe.

Servire il burger caldo, accompagnando con verdure fresche e il ketchup di carote a volontà.

Tempi di preparazione:

1,5 ore circa più il tempo di ammollo e cottura dei azuki

Nb. Questi burger sono buonissimi anche freddi e per farcire i panini. In alternativa si possono preparare delle polpette con lo stesso impasto.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

8 Comments

  1. No, ma….cos’è questo ketchup!?!?!?!? Devo assolutamente provarlo! Grande Marzia

    Reply
    • prova, prova, da leccarsi i baffi Erica!

      Reply
  2. Assaggiato domenica alla stecca,fra un ballo e l’altro… buonissimo! E adesso che ho la ricetta… sotto con la preparazione!

    Reply
    • grande Paola, grazie!
      E’ stato un piacere conoscerti, alla prossima e buoni burger!

      Reply
  3. fa piacere sapere che burger così buoni e salutare possano fare concorrenza alla salamella, complimenti

    Reply
    • grazie! anche io ne sono rimasta piacevolmente stupita… segnale che le cose stanno cambiando e che l’importante che un piatto sia buono, non importa etichettarlo!

      Reply
  4. Bellissima idea il ketchup di carote, devo assolutamente provarlo! Mi sa che da dipendenza!

    Reply
    • Daria, quanto è vero!!! straordinariamente goloso ed irresistibile. Fammi sapere cosa ne pensi tu e i tuoi splendidi bimbi

      Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *