barchette di indivia crudiste

 

barchette di indivia crudiste

BARCHETTE DI INDIVIA CRUDISTE – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Amo i girasoli, se fossi un fiore forse vorrei proprio essere un girasole. Tutto il giorno con il naso all’insù a guardare il sole. Girare tutto il giorno intorno a lui, innamorata persa del suo calore e della sua luce. Grande, grandissimo, alto e color giallo oro, se ne sta li, in piena estate, dritto dritto insieme a tanti altri girasoli. Sembra sempre allegro e felice pronto a far festa, insiem agli altri. Man mano che il tempo passa diventa più grande e più bello e riempie di gioia i campi e le persone che lo incontrano al loro passaggio. Ho sempre amato i fiori grandi e colorati e i miei amici lo sanno quantomi rendano felici quendo mi regalano un girasole.

Se vorrei essere un girasole, adoro le orchidee. Loro sono eleganti ed eteree, bellissime e irraggiungibili. Le ammiro estasiata perchè vorrei poter imparare da loro. Sembrano così sicure di loro, così forti, nonostante apparentemente appaiano delicate e fragili.  Se ne restano li, a guardarmi quasi con aria di sfida perchè sanno di essere superiori, in tutta la loro bellezza. Non hanno bisogno di nulla, si inerpicano sul loro ramo mostrandosi al mondo in tutto il loro candore. Il loro candore apparente cela grinta, per poter sopravvivere in ogni luogo restando ben aggrappate a cortecce e simili con radici forti.

Allora penso, che se fossi un fiore vorei essere un’orchidea. Poi vedo i girasoli, così semplici, giocosi, umili e rustici, che fanno festa insieme e nulla li può ostacolare. Sembrano sempre così spensierati e vorrei poter avere la loro contentezza sempre nel cuore.

Tra tutti i fiori, che amo smisuratamente, forse i girasoli e le orchidee sono proprio i miei preferiti. Forse perchè vorrei essere proprio come loro ma alla fine mi rendo conto di essere una margheritina, bianca, piccola e sempre un po’ emozionata e imbarazzata, con le guance arrossate dalla vergogna e con la voglia di stare insieme a tante altre margheritine come me, nel prato verde. Ed infondo, essere margheritina mi piace.

Con questo caldo la voglia di accendere i fornelli diminuisce, mentre sale la voglia di qualcosa di fresco e veloce. Ed ecco arrivare in soccorso il mio girasole di indivia ripieno con le verdure e condite con l’avocado. Squisito, perfetto quando fa caldo e quando si ha fretta e ideale anche davanti alla tv!

barchette di indivia crudiste

barchette di indivia crudiste

Barchette di indivia crudiste

Ingredienti:

1 cespo di indivia

1 carota

1 zucchina

2 ravanelli

1 piccolo finocchio

una manciata di germogli

1 avocado

1 limone

wasabi

sale, pepe e olio

barchette di indivia crudiste

barchette di indivia crudiste

Procedimento:

Lavare e sfogliare l’indivia e ricavarne dei contenitori.  Pulire il resto della verudra e tagliarla finemente a jullienne. Condire le verdure con il succo di mezzo limone, un pizzico di sale e pepe. Aprire l’avocado maturo e scavarne la polpa. Unire la polpa alle altre verdure ed amalgamare, schiacciandone una parte. Aggiungere, a piacere, un poco di wasabi e mescolare. Infine aggiunre i germogli preferiti. Farcire l’incavo della foglia di indivia con il preparato di verdure e avocado e servire.

Buon appetito!

 

Tempi di preparazione:

 

20 minuti circa

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *