Settimana scorsa, ho partecipato al contest “ATUTTAZUCCA” di Briciole di Cesca con il mio carpaccio di zucca e poiche’ Cesca gentilmente mi ha invitata a partecipare anche con una ricetta dolce, ho spremuto le meningi e fatto qualche esperimento con mio marito.

Abbiamo realizzato questi bon bon di zucca, interamente crudisti.

Abbiamo preparato due versioni. Una piu’ classica con le nocciole e il cacao e una piu’ piccante e particolare con il pepe del Sichuan  e le scaglie di sale. Devo dire che entrambe le versioni mi piacciono parecchio e i tartufi alla zucca sono finiti in un attimo.
Difficile scegliere….. meglio mangiarseli tutti!
Ingredienti per circa 16 bon bon:
200 gr di zucca pulita
1 arancia
50 gr di farina di nocciole
2 cucchiai circa di polvere di cacao crudo
1 cucchiaio di sciroppo d’agave
Per quelli al pepe:
un pizzico di pepe di Sichuan
un pizzico di sale a scaglie
cacao crudo in polvere per la copertura
Procedimento:
Tagliare in piccoli pezzi la zucca e coprirla con il succo dell’arancia e un cucchiaio di sciroppo d’agave. Aggiungere qualche filetto di zeste d’arancia e lasciare riposare una mezz’ora circa. Scolare la zucca e metterla in un mixer con la farina di nocciole, avendo cura di tenerne un po’ da parte per la copertura e la polvere di cacao.
Frullare la zucca a intermittenza fino a raggiungere un composto sodo e liscio. Qualora ne aveste bisogno, aggiungete poco succo di arancia della marinatura.
Formare delle palline da far rotolare nella farina di nocciole e riporre in frigo a riposare fino al momento di servire.
Per i tartufi più piccanti,  mentre frullate la zucca aggiungete un pizzico di pepe di Sichuan pestato grossolanamente col mortaio e un pizzico di sale in scaglie. Una volta formate le palline rotolatele nel cacao crudo in polvere. In questo caso i Bon Bon rimangono più amari ma molto più aromatici.
Se preferite, potete sostituire lo sciroppo d’agave con un dattero ammollato che aggiungerete mentre frullate la zucca. In questo caso il composto risulterà più compatto.
Buon appetito!
                                       

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail