dolce neve

DOLCE NEVE – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Durante queste feste è scesa una copiosa nevicata che ha imbiancato, con il suo magico candore, ogni cosa. In una delle giornate di vacanza i nostri amici ci hanno raggiunto per trascorrere la giornata insieme. Inizialmente il cielo non sembrava essere clemente, come nei giorni scorsi, ma poi il tempo si e’ volto al bello e non abbiamo perso tempo ad uscire per goderci il pomeriggio all’aria aperta.

Armati di una padella di plastica per scivolare, i bimbi hanno giocato felici e le loro urla e risate riempivano lo spazio circostante. In un clima giocoso noi grandi abbiano iniziato a lanciarci palle di neve improvvisando una divertente battaglia culminata con un vero duello in cui tutti  erano contro tutti, senza risparmiare nemmeno i bimbi. In meno che non si dica ci siamo ritrovati tutti fradici e imbrattati di neve ma con grandi sorrisi stampati sul volto. E’ stato davvero divertente e gioioso, di quelle cose che fanno bene al cuore e sollevano l’anima rendendola più leggera.

Ripresi, siamo rientrati a casa per sistemarci e asciugarci, ritemprandoci con una sostanziosa merenda.

La serata è proseguita serenamente e il momento dei saluti è stato come sempre difficile. Quello che non sapevo è che la sera successiva sarebbero tornati per festeggiare insieme il Capodanno, la fine di un tumultuoso 2017 e l’inizio di 365 nuovissimi giorni da compiere e in cui realizzare i nostri sogni. Il regalo di trovarli di nuovo con noi, per trascorrere le feste insieme è stato grandissimo e mi ha aiutato tanto riempiendomi di gioia e speranza. Una bellissima sorpresa!

L’amicizia e’ davvero un dono straordinario e potente, un vero tesoro prezioso. Mi ritengo davvero fortunata e ricca ad avere al mio fianco persone così meravigliose che riempiono le mie giornate di affetto, presenza e dimostrazione di amicizia, nei momenti belli e soprattutto in quelli più bui.

Pensando a quella bellissima ed estemporanea battaglia di neve ho pensato a questo dolce. Semplice ma goloso e perfetto per concludere il pasto in leggerezza e dolcezza. Una nuvola di mandorle e cacao ricca di frutta fresca e caramellata.  Talmente buono che Piccolo Chef non ha resistito e ha leccato persino il piatto!!!

dolce neve

dolce neve

Dolce neve

 

Ingredienti per 4 persone:

 

300 ml di latte di mandorle dolce

100 gr di burro di cacao

100 gr di cioccolato fondente

farina di mandorle

due cucchiai di rhum

10 mandarini cinesi kumquat

100 gr di zucchero integrale di canna

lamponi, mirtilli

aneto

cacao amaro in polvere

dolce neve

dolce neve

Procedimento:

Sciogliere a bagno-maria il cioccolato fondente e in un altra casseruola il burro di cacao, sempre a bagno maria e con l’accortezza di non superare i 35 gradi. Unire 20 gr di burro di cacao al cioccolato fuso, il rhum e la farina di mandorle fino ad ottenere un composto lavorabile con le mani. Formare delle palline e mettere in frigorifero.

Scaldare il latte di mandorla a farlo ridurre della metà. Unire il restante burro di cacao sciolto e far rapprendere leggermente raffreddandolo. Per agevolare l’operazione è consigliabile trasferirlo in un altro contenitore. Deve rimanere una crema al cucchiaio densa e ben tirata.

Far sciogliere lo zucchero in un pentolino con un cucchiaio di acqua e formare un caramello. Unire i kunquat, di cui uno aperto, e proseguire la cottura a fiamma dolce fino a quando non saranno ben caramellati.

Stendere in un piatto la crema bianca di mandorle. Guarnirla con i kumquat caramellati, lamponi, mirtilli freschi, un tartufo al cioccolato ricoperto di polvere di cacao e qualche cimetta di aneto e servire.

Buon appetito!!

 

Tempi di preparazione:

45 minuti circa

 

N.b. Pere preparare il latte di mandorla in casa, tenere in ammollo per una notte 100 gr di mandorle e un dattero mediojol, in un altro contenitore. Al mattino scolare l’acqua di ammollo delle madorle e frullarle vigorosamente con 1 litro di acqua e il dattero. Filtrare ed utilizzare il latte necessario per la ricetta. In caso in cui si desideri un latte più dolce aumentare il numero di datteri o sostituire parte dell’acqua per il latte con l’acqua di ammollo del dattero stesso.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail