truffle al mango

Truffle al mango

TRUFFLE AL MANGO – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI

Domenica scorsa Alessandro ha organizzato un corso di fotografia dedicata alla food photography. Se e’ vero che le parole sono importanti, nel mondo di oggi, le immagini lo sono ancora di più perché sono dirette ed immediate. Una bella fotografia può raccontare semplicemente una storia, più di mille parole. Una bella immagine di un piatto riesce a raccontare la ricetta stessa e contestualizzarla.

Inoltre crea enfasi al piatto e dimostra tutta la sua appetitosità. Allo stesso modo, una ricetta meravigliosa può passare in secondo piano perche’ correlata da un’immagine brutta che non gli da degna nota.
Di immagini brutte in rete ne circolano tante. Oramai la mania di fotografare quello che si mangia e’ diventata una mania. A volte a discapito di quegli Chef che hanno speso tempo nel realizzare il loro piatto, imbruttito dalla fotografia spenta di uno smartphone.
Sono convinta che una bella fotografia fa tanto, ed io ho la sfacciata fortuna di avere come marito un fotografo eccezionale, Alessandro Arnaboldi.
Gia’ docente di fotografia al Circolo Fotografico Milanese, dove ha un numeroso e affezionato seguito, si e’ con gli anni appassionato e specializzato nella food photography. Alessandro ha la capacità di fotografare non solo il cibo, ma sa anche realizzare  scatti rubati in cucina, dei cuochi in azione e della convivialità che solo la tavola ci sa regalare.
Scatti veloci o immagini studiate a tavolino, ama cercare la luce caravaggesca nei suoi lavori. In continua evoluzione, il suo e’ un continuo studio e ricerca per migliorarsi.
La sua passione lo sta portando lontano e non mancano i riconoscimenti, anche ufficiali, per i suoi lavori.
Vista la sua pazienza, la sua capacita’ nel trasmettere la passione in quello che fa e la bravura nell’insegnare ha creato (direi finalmente) un corso per chi ha voglia di imparare o migliorare le immagini di cibo.
Ha chiesto il mio supporto durante la giornata e io ovviamente non ho mancato di dargli tutto il mio aiuto possibile. Non solo in cucina, per realizzare il pranzo, ma anche per realizzare alcuni piatti che servivano per gli scatti e la “consulenza’ sullo styling dei set. Se lui e’ il fotografo, e non metto bocca negli scatti che realizza, e’ vero che le foto le progettiamo insieme e l’impostazione del set e’ un lavoro di squadra.
La giornata e’ volata velocemente. Alessandro ha dedicato tanto alla teoria, spiegando puntualmente e facendo fare tanti esercizi e cercando di capire dove le persone volevano arrivare e a cosa servissero le loro immagini, cosi’ da ricalibrare la lezione in corso.
E’ stato molto bravo, attento e competente e le persone che hanno partecipato sono andate via soddisfatte. L’ho capito, oltre alle parole, perche’ avevano un sorriso soddisfatto quando ci hanno salutato.
Tra i piatti che avevo preparato c’erano anche questi truffle al mango. Un po’ diversi dal solito, per come li ho realizzati.
Ho usato la polvere di mango, ottenuta disidratando il mango e poi polverizzato, che ha donato un particolare gusto a questi bocconcini.
Un gioco di colori, tra la polvere di cacao e quella di barbabietola, per realizzare lo scatto e per rendere irresistibili i nostri tartufi.
Finito il corso, prima di riordinare, ho chiesto anche io uno scatto di questi tartufini che essendo cosi’ buoni meritano di essere sul blog, in attesa del nuovo corso.

CORSO MAGGIO locandina food

Truffle al mango

Truffle al mango

Truffle al mango

Ingredienti:

100 gr di nocciole

2 cucchiai di polvere di mango

5 albicocche essiccate

1 cucchiaio di succo di limone

cannella qb

polvere di cacao crudo

polvere di barbabietola (io uso quella di Tutte le spezie del mondo)

Truffle al mango

Truffle al mango

Procedimento:

Innanzitutto mettere in ammollo le albicocche essiccate. Nel frattempo frullare le nocciole fino a ridurle in polvere. A parte frullare anche le albicocche fino a ridurle in purea, aggiungendo un cucchiaio di acqua per rendere il composto cremoso. Amalgamare le albicocche frullate con la polvere di nocciole, due cucchiai di polvere di mango e un cucchiaio di succo di limone. Aggiungere la cannella a piacere e amalgamate fino ad avere un composto sodo ed omogeneo. Lavorare un poco di composto, circa 10 gr, con le mani per ottenere delle palline. Proseguire fino a terminare il composto. Conservare i truffle preparati in frigorifero in un contenitore ermetico. Passare la metà dei truffle al mango nella polvere di cacao crudo e l’altra metà con la polvere di barbabietola e servire.

 

Tempi di preparazione:

1 ore circa

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestmail

2 Comments

    • Grazie Raffaella,
      A me sono piaciuti da morire!!

      Reply

Trackbacks/Pingbacks

  1. colazione in verde - La Taverna degli Arna - […] COLAZIONE IN VERDE – FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO ARNABOLDI […]

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *